Etichette

20 gennaio 2020

UNA PRESA IN GIRO

https://genova.repubblica.it/cronaca/2020/01/20/news/furbetti_del_cartellino_a_sanremo_assolti_il_vigile_che_timbrava_in_mutande_e_altri_nove-246211279/?ref=RHPPLF-BH-I246214189-C8-P8-S1.8-T1
Furbetti del cartellino a Sanremo, assolti il vigile che timbrava in mutande e altri nove: "Torturato mediaticamente"
L'allora premier Matteo Renzi di fronte alla foto del vigile in mutande accusato di assenteismo disse: "Questa è gente da licenziare in 48 ore. E' una questione di dignità". Ma quattro anni dopo quello stesso vigile, simbolo di mala amministrazione è stato assolto. Infatti, dieci imputati fra i 42 coinvolti nell'indagine sui "furbetti del cartellino" di Sanremo sono stati assolti oggi dal giudice per le udienze preliminari Paolo Luppi perché "il fatto non sussiste".
Ora con l'assoluzione - ma la procura presenterà sicuramente ricorso - per Muraglia ed altri potrebbero aprirsi le strade per una richiesta di reintegro. Molto dipenderà dalle motivazioni.

Io una soluzione, per tagliare la testa al toro,  l'avrei : mettere in galera il giudice che ha emesso questa sentenza, se non altro per presa in giro a tutto il popolo di lavoratori onesti, in Italia.



4 commenti:

  1. Cara Cristiana, sono cose che tutti sappiamo, ma questa è la vera Italia.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
     Tomaso 

    RispondiElimina
  2. Come fa a non sussistere un fatto dimostrato e che configura una fattispecie di reato? Mah….

    RispondiElimina
  3. I media hanno mostrato che l'uomo timbrava un sacco di cartellini. Siamo presi in giro sicuramente, o dai furbetti o dalla giustizia o dai media... o da tutti un po'.

    RispondiElimina
  4. La Magistratura non sa o nom vuole giudicare e punire o le nostre leggi sono a misura dei disonesti.
    Ciao Cristiana.fulvio

    RispondiElimina

ANONIMI :NO