29 aprile 2019

Que viva Espana!

La Spagna cambia colore , dal blu al rosso
Finalmente ritrovo la mia amata Spagna. Piccolo neo, i VOX prendono voti, per la prima volta dalla morte di Franco, ma  Franco era all'acqua di rose in confronto a questi fanatici retrivi e cattivi. Avete mai letto i loro articoli? L'altro giorno, ne ho letto uno, a proposito di Giovanni Paolo II che
ha dell'incredibile.  

Nessuno è infallibile,pare.

https://www.msn.com/it-it/notizie/tecnologiaescienza/anche-il-genio-di-leonardo-aveva-un-tallone-dachille/ar-BBWjlwg?ocid=spartandhp
Anche il genio di Leonardo aveva un tallone d'Achille
Nel '500 la matematica si limitava quasi esclusivamente all'aritmetica, alla geometria e all'algebra. Non risulta che Leonardo avesse conoscenze di algebra, mentre ne aveva di aritmetica e di geometria, e, dalla lettura dei suoi appunti, emerge chiaramente come all'epoca non si trovasse a suo agio con i numeri

Il  MUSICO potrebbe essere un autoritratto del giovane Leonardo

Nei Codici, che aveva cominciato a scrivere quando si era trasferito all'età di trent'anni a Milano alle dipendenze di Ludovico il Moro, non è infrequente trovare errori. , come la semplificazione di 12/12 in 1/0; oppure, dovendo trovare la somma di 13/12 + 7/6 + 3/2 arriva al risultato di 216/78, anziché 45/12, individuando nel numero 78, invece che nel 12, il minimo comune multiplo delle tre frazioni; infine effettua la moltiplicazione 2/2 x 2/2 = 4/2, ottenendo 2 anziché 1.

Egli era consapevole delle sue carenze, così decise di acquistare una copia dell'opera Summa de aritmetica, geometria, proporzioni et proporzionalità del frate francescano e matematico, Luca Pacioli, e iniziò a studiarla quando aveva ormai superato i 40 anni.
Dopo qualche tempo anche il Pacioli si stabilì a Milano e conobbe Leonardo. Tra i due si instaurò subito un clima di stima reciproca tanto che Leonardo usufruì delle sue lezioni quando il frate fu incaricato dell'insegnamento della matematica pubblicamente. Leonardo ne trasse grande giovamento e fu attratto soprattutto dalla geometria e da alcune tipologie di problemi ad essa collegabili, che presentavano un interesse anche da un punto di vista pittorico e architettonico.[…]Se si considera allora la capacità di produrre grandi sintesi astratte o di manipolare numeri, certamente Leonardo non fu un matematico; se si considerano invece i problemi ai quali si appassionò, nel campo che gli era più congeniale della geometria e della visione pittorica, allora il discorso cambia. È qui che, osservando la matematica moderna, si riesce a vedere come alcuni dei risultati attuali erano già stati ottenuti graficamente da Leonardo, solo con l'aiuto della riga e del compasso.
Lungi da me l'idea di essere un genio, ma ciò mi consola perché anch'io non vado molto d'accordo con la matematica .

24 aprile 2019

Un evviva ai fazzoletti bianchi rossi e verdi!

  Salvini "Il 25 Aprile? Ognuno lo passi come vuole" Lui sarà in Sicilia , dove casualmente si vota per le amministrative dopo tre giorni. Matteo Salvini , però, non fa cenno alla campagna elettorale ma utilizzala lotta a Cosa nostra per giustificare la sua presenza sull’isola il 25 aprile. “La lotta a camorra, ‘ndrangheta e mafia è la nostra ragione di vita. Il 25 aprile non sarò a sfilare qua o là, fazzoletti rossi, fazzoletti verdi, neri, gialli e bianchi. 

Profetico il cartello di un leghista il 25 aprile 2015

Oramai di Partigiani ne sono rimasti pochi, a poco a poco la Resistenza sarà dimenticata, profanata dai nostalgici che al tempo della Seconda Guerra Mondiale, non erano ancora nati, come l'attuale ministro degli interni che   straparla , confondendo  la lotta alle mafie di cui già Polizia e magistrati si occupano giornalmente,  con la lotta al fascismo e al nazismo che permise all'Italia di tornare autonoma e LIBERA , questa è la parola magica .  E' evidente che al vice premier, sarebbe piaciuto ritrovarsi figlio di fascisti,  in un mondo privo di ebrei e di Rom e di gay, arruolato nell' MVSN o nell'OVRA , con una bella divisa. 

Dice la Senatrice Segre, intervistata da Stefano Landi, del Corriere della Sera

«Chi fa politica non può ignorare la storia. Deve averla studiata. Con ognuna di queste dichiarazioni chi ha dato la vita muore una volta di più. Non penso solo ai partigiani, ma anche ai militari italiani, morti di stenti, malattie, in un campo di concentramento, pur di non aderire alla Repubblica Sociale».
Gli episodi di violenza che ogni anno si ripetono regolarmente...«Non possiamo sempre ridurre tutto all’ignoranza. È il bisogno di odiare che muove certa gente. Appena messo piede in Senato mi sono battuta per una legge contro gli hate speech. L’odio torna a galla in contesti molto diversi. Per strada, su Internet soprattutto. È un sentimento che c’è sempre stato: la storia è fatta di corsi e ricorsi. Diciamo che dopo la Seconda guerra mondiale, dopo tutto quello che si era visto e sofferto, si aveva paura di ripetere certi atteggiamenti. Si è abbassato il volume, non si è spenta la musica».
https://www.msn.com/it-it/notizie/other/liliana-segre-«i-politici-non-possono-ignorare-la-storia-così-chi-ha-dato-la-vita-muore-di-nuovo»/ar-BBWdNFo?ocid=spartandhp

22 aprile 2019

L'uomo dal sorriso diabolico

https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/04/21/news/jack_nicholson-224573176/?ref=RHPPRT-BS-I0-C4-P1-S1.4-F4





Compie oggi 82 anni  questo grande attore poliedrico   di cui non ho apprezzato le rare interpretazioni un po' sopra le righe.  ( L'onore dei Prizzi )
 Mi ha stupito che , nell'articolo di Repubblica , non sia citato l'Oscar meritatissimo ricevuto per "Qualcuno volò sul nido del cuculo" e la perfetta interpretazione  dell'uomo misogino, ossessivo compulsivo in Qualcosa è cambiato".
 Per questo film, hanno vinto l'Oscar anche Helen Hunt e Greg Kinnear , che non conoscevo e ho poi apprezzato in altri film.



19 aprile 2019

Ispirata da Patricia Moll

Da tempo c'era tensione tra loro , ma nessuno dei due aveva affrontato l'argomento,
proseguendo col solito trantran familiare, casa figli lavoro..
A letto, ognuno si girava dalla propria parte e fu proprio a letto che lei si  
scoprì a provare repulsione , quando lui , durante il sonno, la sfiorava involontariamente.
Si accorse anche che ogni azione di lui le dava fastidio, ad esempio   il rumore della sua masticazione a tavola,
 o quel sorbire il caffè con il risucchio.
Cominciò col mettergli del sale nel caffe in polvere  e qualche goccia di sonnifero nella tazzina.

Chi di voi si sente di terminare questa storiella?


17 aprile 2019

Chi si somiglia si piglia.


La direttiva di Salvini è stata inviata non solo ai vertici delle forze dell'ordine ma anche a quelli militari che per prassi sono di competenza del ministero della Difesa. Questo gesto avrebbe scatenato l'ira dello Stato Maggiore. Come riporta l'Adnkronos, diverse fonti dello Stato Maggiore avrebbero espresso tutte le loro perplessità sulla direttiva voluta da Salvini. "Si tratta di una vera e propria ingerenza senza precedenti nella recente storia della Repubblica", riferiscono fonti dello Stato Maggiore all'Adnkronos. Poi rincarano la dose: "Quel che è accaduto è gravissimo, viola ogni principio, ogni protocollo e costituisce "una forma di pressione impropria" nei confronti del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli. "Non è che un ministro - proseguono - può alzarsi e ordinare qualcosa a un uomo dello Stato. Queste cose accadono nei regimi, non in democrazia. Noi rispondiamo al ministro della Difesa e al Capo dello Stato, che è il capo Supremo delle Forze Armate".
A stretto giro arriva la risposta del Viminale che rivendica l'invio della direttiva ai vertici militari: "Siamo tranquillissimi perchè il Viminale è la massima autorità per la sicurezza interna. Quindi la direttiva sui porti è doverosa, oltre che legittima, a fronte di un pericolo imminente", afferma il ministro Salvini. Fonti del Viminale fanno inoltre sapere che all’articolo 12 del testo unico sull’immigrazione è previsto che le navi della Marina Militare "possono essere utilizzate per concorrere alle attività di polizia in mare". La stessa legge sull’immigrazione, all’articolo 11, attribuisce al ministro dell’Interno la responsabilità di emanare "le misure necessarie per il coordinamento unificato dei controlli sulla frontiera marittima e terrestre italiana", fa sapere sempre il Viminale. E apesare su questo braccio di ferro arrivano anche le parole del ministro della Difesa, Trenta che alla domanda sulla direttiva dei porti chiusi risponde così: "Non ho tempo di vaneggiare come fa qualcun altro", dice con intento polemico.Adesso tra i vertici militari e Interni è scontro aperto.

Come finirà? Ci sarà qualcuno che ha l'autorità di dire chi ha torto e chi no?
Intanto Salvini è stato  "incoronato " tra gli uomini politici più importanti, da Stave Bannon Stratega della Casa Bianca e Consigliere di Trump.

Chi si somiglia si piglia

16 aprile 2019

A mio modesto parere

Il web commosso e disperato per la signora di Parigi - 16/04/2019

il presidente del consiglio regionale veneto Roberto Ciambetti : catastrofe che ferisce la cultura e la storia di tutto il continente, una tragedia che non lascia indifferenti

Greta s’è montata la testa e straparla su Notre Dame ed emergenza climatica

stavolta la piccola Greta Thunberg ha proprio esagerato  e comincia a dire  scemenze. “Il mondo ha assistito con orrore e enorme dolore all’incendio di Notre Dame ma questa sarà ricostruita. Spero che le nostre fondamenta siano ancora più solide ma temo non lo siano”  “La nostra casa sta crollando e il tempo stringe " 
Carmine Crocco Secolo d'Italia



Notre Dame  brucia e con lei l'idea di un' Europpa dei Popoli. Notre Dame 
va a fuoco insieme  all'Occidente, insieme ai nostri numi tutelari , ai nostri ancoraggi con il sacro.  Andrea Scaraglino che si firma  L'intellettuale dissidente


Lo psichiatra Meluzzi, ha parlato di “crollo della nostra cultura e della nostra civiltà.

Non per sminuire la gravità di questo danno alla cultura e all'immagine di Parigi,  che per fortuna non ha provocato vittimema , ma io non ricordo commenti  altrettanto accorati quando avvennero gli attentati al Bataclan , a Parigi, con 130 vittime complessivamente e l'attentato a Nizza con 84 vittime




14 aprile 2019

I complici dei peperoni.

https://personalitascritturaartefantasia.blogspot.com

Uno dei post , sul blog di Pia  , invita i lettori  a scegliere tra dolce e salato.
Ho scelto decisamente il salato , aggiungendo  "piccante " nei cibi adatti.
Ciò mi ha ricordato un aneddoto capitato a me e consorte a N.Y. qualche anno fa.
Forse ne ho già parlato , ma lo ripropongo , per chi non l'avesse letto, perché è divertente

In molti ristoranti di N.Y.piuttosto  'sciccosi' , spesso ,sui tavoli preparati, spicca un grande vaso , con all'interno ,  quelli che a prima vista, possono apparire dei pomodori  e invece sono peperoni piccanti sott'aceto. Noi li conoscevamo ed essendo molto amanti del piccante , in attesa del menu scelto, ce ne mangiammo  almeno un paio a testa
Accanto al nostro, c'era un tavolo di turisti tedeschi  che, ignari, ci imitarono ; una signora , appena addentatolo, diventò rossa , proprio come il peperone ,  cominciò a tossire e a bere , ma dovette alzarsi e uscire accompagnata da un' amica. Il marito , anche lui rosso , ma di rabbia, si scagliò contro di noi accusandoci di non averli avvertiti. Ci fu una vivace discussione tra mio marito, che era di lingua  madre tedesca , ed intervenne anche il Maitre , accusato con tutto lo staff  e la direzione dell 'Hotel , di offrire cibi senza avvertire della pericolosità . Si alzarono poi tutti e se ne andarono.  In effetti, non sarebbe stato divertente se non ci avessero incolpati di essere persone maleducate e irresponsabili .

12 aprile 2019

Non ha scoperto l'acqua calda ma...


Una signora che conosco è solita dire , in ogni occasione " Mio figlio è un mostro d'intelligenza "
Io lo dico a proposito del mio cane Lilla.
Alcuni già sanno che , quando va a bere o quando vuol terminare di mangiare la pappa, va in cucina e mi chiama e , abbaiando , aspetta un semplice  Sì di consenso.
Ultimamente, ne ha studiata un'altra : va in cucina, abbaia e si fa trovare con il muso appoggiato alla ciotola della sua acqua senza bere. Non starà diventando idrofoba , mi sono chiesta e poi , dopo varie prove, ho capito : vuole che le cambi l'acqua. Mia figlia , che ha anche assistito a questa performance , ha detto : Lilla ha scoperto l'acqua fresca.
Lo sapevate che i cani bevono arrotolando la lingua all'in su?


via GIPHY









11 aprile 2019

L'artista Pia.

L'amica Pia , sorella  della mia amata blogger Mariella, mi ha fatto omaggio di questa nuova scenografia del blog.
Ho approfittato di lei , l'ho tirata scema , ma  ciò non ha influito negativamente sulla nostra recente amicizia. E' come la sorella , una splendida persona e io la ringrazio di cuore
Cri
                           





https://personalitascritturaartefantasia.blogspot.com

09 aprile 2019

Diabolica tecnologia

  Cina . Per inchiodare gli allievi al loro dovere di attenzione, le scuole cinesi hanno cominciato a usare la tecnologia. L’ultimo ritrovato di questo Grande Fratello dell’educazione è comparso in una elementare di Hangzhou, provincia centrale dello Zhejiang. Una foto pubblicata nei giorni scorsi, e diventata subito virale sul web in lingua mandarina, ritrae i bambini dell’istituto di eccellenza in uniforme, ordinatamente seduti sui banchi, mentre indossano una fascia nera intorno alla testa. Mentre seguono la lezione, o fanno finta, i sensori leggono le onde cerebrali, elaborando i dati e rivelando in tempo reale all’insegnante il loro livello di concentrazione.
"Da quando la scuola ha introdotto queste telecamere – diceva uno dei bambini al South China Morning Post – è come se avessi un paio di occhi misteriosi che mi guardano sempre. E non oso lasciar vagare la mia mente”. 




E se il livello d'attenzione cade , cosa deve fare l'insegnante , assegnare un brutto voto , minacciare di dirlo ai genitori , o richiamarlo con una doccia fredda ?
Togliere ai bambini la spensieratezza , intrupparli come dentro una trincea ,  è un atto di estremo egoismo. Responsabilizzarli così è una minaccia che li renderà timorosi ed insicuri tutta la vita.
Questo è il mio parere.


La spensieratezza secondo Neruda
“Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé.” Neruda














”.

08 aprile 2019

Gli struzzi

“Lo Scenario dell’Economia e della Finanza”

30° edizione
Venerdì 5 e Sabato 6 aprile 2019
Villa d’Este (Cernobbio)
“Lo Scenario dell’Economia e della Finanza” è il workshop che si tiene ogni anno in primavera a Villa d’Este, a Cernobbio. Si tratta dell’evento più prestigioso organizzato da The European House – Ambrosetti dopo il Forum Villa d’Este di settembre, e si propone di affrontare e interpretare gli scenari economici e finanziari – realtà, nuove tendenze e prospettive future di carattere congiunturale e strutturale, aree di possibili crisi – in Italia, in Europa e nel mondo.



Cernobbio - Governo bocciato su tutta la linea. A Cernobbio, dove le élite nazionali e internazionalisi danno appuntamento al Workshop Ambrosetti per fare il check-up all’economia il verdetto è unanime: sfiducia al governo gialloverde. Ad abbatterlo sono gli imprenditori, banchieri, finanzieri .. Nell’ultima votazione istantanea, dopo aver sentito la difesa del viceministro dell’Economia, Massimo Garavaglia (a fare le veci del ministro Giovanni Tria, desaparecido qui come al Salone del Risparmio come all’Ecofin), l’80% di loro preme il pulsante rosso del telecomando, quello del pollice verso. Domanda esplicita: «Come è il suo giudizio sull’operato del governo». Per l’1% dei presenti è «molto positivo», per il 4% è positivo, per il 13,9% è «appena sufficiente». Ma per il 39,6% è «negativo». Addirittura «molto negativo» per il 40,6%.
Ma a voltare le spalle al governo sono anche gli osservatori internazionali. Quando si incrocia, nelle sale di Villa d’Este, un guru della finanza mondiale come Mohamed El-Erian, un signore che per anni ha gestito qualcosa come 2 trilioni di dollari . Ora che è economista advisor di Allianz, il colosso assicurativo, è certo: «No, in questo momento non investirei sul debito italiano, aspetterei»

Quello di Cernobbio è un convegno che si svolge due volte all'anno e  il TGI  ne ha sempre parlato , mostrando vari personaggi e filmati.
Il 5 e 6 aprile 2019 non ne ha fatto parola.
Qualcuno,  arricciando il naso, dirà che i partecipanti sono l'elite della ricchezza , e il popolo non può partecipare , ma come tutti sanno è l'economia che comanda in tutto il mondo occidentale e non solo. Inutile mettere la testa sotto la sabbia.   

07 aprile 2019

L'ultimo romanzo di Massimiliano Riccardi

Ho terminato di leggere il nuovo libro dell'amico blogger
Massimiliano Riccardi  
 "L'eredità delle ombre" .
Già il titolo suggerisce che  Valter, il protagonista, ha alle spalle un passato complicato , difficile, 
che deriva dall'influenza negativa di un padre violento.
La sua vita diventa una continua sfida interiore tra il passato e il presente. Scopriamo 
che Valter è stato un mercenario , negli anni '90 e che quel passato lo perseguiterà negli anni 2000.
E' un romanzo forte , che descrive situazioni tragiche , drammatiche  con , sullo sfondo , una Genova molto amata    e un'Italia corrotta ad ogni livello.
Ammiro molto questo autore ,anche  pensando alla documentazione che si è procura per scrivere le sue storie
e renderle credibili.
Suggerisco  a tutti voi di leggere questo libro. Per quanto mi riguarda, mi ha fatto piacere che si intuisca , nelle ultime pagine,
che questa storia avrà un seguito

06 aprile 2019

Non domani , ma...

Perché non chiamare le cose col loro nome ? SOVRANISMO , un francesismo  e un eufemismo. Il sovranismo è l'anticamera del fascismo e del nazismo  che iniziarono con  "il  declino e svuotamento del principio democratico, che stabilisce un nesso di rappresentanza diretta fra i cittadini e i decisori politici" e finirono con la deportazione degli ebrei, e non solo.

La notte del 10 Maggio 1933, cinque mesi dopo l'ascesa di Hitler al potere, Berlino fu illuminata dal rogo dei libri. Più di 20.000 volumi furono gettati dentro un unico falò
mentre Goebbels parlava alla folla dicendo, fra l'altro   " Questa è la missione dei giovani e pertanto fate bene, in quest’ora solenne, a gettare nelle fiamme la spazzatura intellettuale del passato." Tra i libri distrutti vi furono le opere di alcuni dei maggiori pensatori, scrittori ed intellettuali del tempo: Karl Marx, Bertolt Brecht, Thomas Mann, Joseph Roth, Theodor W. Adorno, Walter Benjamin, Herbert Marcuse, Ludwig Wittgenstein, Hannah Arendt, Edith Stein, Max Weber, Erich Fromm, l’architetto Walter Gropius, i pittori Paul Klee, Wassili Kandinsky e Piet Mondrian, gli scienziati Albert Einstein e Sigmund Freud, i registi Fritz Lang e Franz Murnau.




Definirono questo film , tratto dal libro di Ray Bradbury , fantascienza, ma era già accaduto , e potrebbe ancora accadere , non domani , ma in un futuro non lontanissimo , quello. che riguarda i nostri figli e nipoti





03 aprile 2019

Le pene aleatorie.

Codice rosso, sì unanime della Camera al reato di revenge porn. Sulla castrazione chimica la Lega fa dietrofront


Carcere fino a 6 anni

Chiunque, dopo averli realizzati o sottratti, invia, consegna, cede, pubblica o diffonde immagini o video a contenuto sessualmente esplicito, destinati a rimanere privati, senza il consenso delle persone rappresentate, è punito con la reclusione da uno a sei anni e la multa da 5mila a 15 mila euro.

Siamo alle solite  : o li ha fatto o non lo ha fatto, non possono avere scusanti  quindi, perchè la pena  dovrebbe andare  da 1 a 6 anni e la multa da 5 a 15.000 euro? Scommetto che , dopo un anno di reclusine e un ulteriore sconto sulla multa , questi incoscienti schifosi saranno liberi.