17 aprile 2019

Chi si somiglia si piglia.


La direttiva di Salvini è stata inviata non solo ai vertici delle forze dell'ordine ma anche a quelli militari che per prassi sono di competenza del ministero della Difesa. Questo gesto avrebbe scatenato l'ira dello Stato Maggiore. Come riporta l'Adnkronos, diverse fonti dello Stato Maggiore avrebbero espresso tutte le loro perplessità sulla direttiva voluta da Salvini. "Si tratta di una vera e propria ingerenza senza precedenti nella recente storia della Repubblica", riferiscono fonti dello Stato Maggiore all'Adnkronos. Poi rincarano la dose: "Quel che è accaduto è gravissimo, viola ogni principio, ogni protocollo e costituisce "una forma di pressione impropria" nei confronti del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli. "Non è che un ministro - proseguono - può alzarsi e ordinare qualcosa a un uomo dello Stato. Queste cose accadono nei regimi, non in democrazia. Noi rispondiamo al ministro della Difesa e al Capo dello Stato, che è il capo Supremo delle Forze Armate".
A stretto giro arriva la risposta del Viminale che rivendica l'invio della direttiva ai vertici militari: "Siamo tranquillissimi perchè il Viminale è la massima autorità per la sicurezza interna. Quindi la direttiva sui porti è doverosa, oltre che legittima, a fronte di un pericolo imminente", afferma il ministro Salvini. Fonti del Viminale fanno inoltre sapere che all’articolo 12 del testo unico sull’immigrazione è previsto che le navi della Marina Militare "possono essere utilizzate per concorrere alle attività di polizia in mare". La stessa legge sull’immigrazione, all’articolo 11, attribuisce al ministro dell’Interno la responsabilità di emanare "le misure necessarie per il coordinamento unificato dei controlli sulla frontiera marittima e terrestre italiana", fa sapere sempre il Viminale. E apesare su questo braccio di ferro arrivano anche le parole del ministro della Difesa, Trenta che alla domanda sulla direttiva dei porti chiusi risponde così: "Non ho tempo di vaneggiare come fa qualcun altro", dice con intento polemico.Adesso tra i vertici militari e Interni è scontro aperto.

Come finirà? Ci sarà qualcuno che ha l'autorità di dire chi ha torto e chi no?
Intanto Salvini è stato  "incoronato " tra gli uomini politici più importanti, da Stave Bannon Stratega della Casa Bianca e Consigliere di Trump.

Chi si somiglia si piglia

16 aprile 2019

A mio modesto parere

Il web commosso e disperato per la signora di Parigi - 16/04/2019

il presidente del consiglio regionale veneto Roberto Ciambetti : catastrofe che ferisce la cultura e la storia di tutto il continente, una tragedia che non lascia indifferenti

Greta s’è montata la testa e straparla su Notre Dame ed emergenza climatica

stavolta la piccola Greta Thunberg ha proprio esagerato  e comincia a dire  scemenze. “Il mondo ha assistito con orrore e enorme dolore all’incendio di Notre Dame ma questa sarà ricostruita. Spero che le nostre fondamenta siano ancora più solide ma temo non lo siano”  “La nostra casa sta crollando e il tempo stringe " 
Carmine Crocco Secolo d'Italia



Notre Dame  brucia e con lei l'idea di un' Europpa dei Popoli. Notre Dame 
va a fuoco insieme  all'Occidente, insieme ai nostri numi tutelari , ai nostri ancoraggi con il sacro.  Andrea Scaraglino che si firma  L'intellettuale dissidente


Lo psichiatra Meluzzi, ha parlato di “crollo della nostra cultura e della nostra civiltà.

Non per sminuire la gravità di questo danno alla cultura e all'immagine di Parigi,  che per fortuna non ha provocato vittimema , ma io non ricordo commenti  altrettanto accorati quando avvennero gli attentati al Bataclan , a Parigi, con 130 vittime complessivamente e l'attentato a Nizza con 84 vittime




14 aprile 2019

I complici dei peperoni.

https://personalitascritturaartefantasia.blogspot.com

Uno dei post , sul blog di Pia  , invita i lettori  a scegliere tra dolce e salato.
Ho scelto decisamente il salato , aggiungendo  "piccante " nei cibi adatti.
Ciò mi ha ricordato un aneddoto capitato a me e consorte a N.Y. qualche anno fa.
Forse ne ho già parlato , ma lo ripropongo , per chi non l'avesse letto, perché è divertente

In molti ristoranti di N.Y.piuttosto  'sciccosi' , spesso ,sui tavoli preparati, spicca un grande vaso , con all'interno ,  quelli che a prima vista, possono apparire dei pomodori  e invece sono peperoni piccanti sott'aceto. Noi li conoscevamo ed essendo molto amanti del piccante , in attesa del menu scelto, ce ne mangiammo  almeno un paio a testa
Accanto al nostro, c'era un tavolo di turisti tedeschi  che, ignari, ci imitarono ; una signora , appena addentatolo, diventò rossa , proprio come il peperone ,  cominciò a tossire e a bere , ma dovette alzarsi e uscire accompagnata da un' amica. Il marito , anche lui rosso , ma di rabbia, si scagliò contro di noi accusandoci di non averli avvertiti. Ci fu una vivace discussione tra mio marito, che era di lingua  madre tedesca , ed intervenne anche il Maitre , accusato con tutto lo staff  e la direzione dell 'Hotel , di offrire cibi senza avvertire della pericolosità . Si alzarono poi tutti e se ne andarono.  In effetti, non sarebbe stato divertente se non ci avessero incolpati di essere persone maleducate e irresponsabili .

12 aprile 2019

Non ha scoperto l'acqua calda ma...


Una signora che conosco è solita dire , in ogni occasione " Mio figlio è un mostro d'intelligenza "
Io lo dico a proposito del mio cane Lilla.
Alcuni già sanno che , quando va a bere o quando vuol terminare di mangiare la pappa, va in cucina e mi chiama e , abbaiando , aspetta un semplice  Sì di consenso.
Ultimamente, ne ha studiata un'altra : va in cucina, abbaia e si fa trovare con il muso appoggiato alla ciotola della sua acqua senza bere. Non starà diventando idrofoba , mi sono chiesta e poi , dopo varie prove, ho capito : vuole che le cambi l'acqua. Mia figlia , che ha anche assistito a questa performance , ha detto : Lilla ha scoperto l'acqua fresca.
Lo sapevate che i cani bevono arrotolando la lingua all'in su?


via GIPHY









11 aprile 2019

L'artista Pia.

L'amica Pia , sorella  della mia amata blogger Mariella, mi ha fatto omaggio di questa nuova scenografia del blog.
Ho approfittato di lei , l'ho tirata scema , ma  ciò non ha influito negativamente sulla nostra recente amicizia. E' come la sorella , una splendida persona e io la ringrazio di cuore
Cri
                           





https://personalitascritturaartefantasia.blogspot.com

09 aprile 2019

Diabolica tecnologia

  Cina . Per inchiodare gli allievi al loro dovere di attenzione, le scuole cinesi hanno cominciato a usare la tecnologia. L’ultimo ritrovato di questo Grande Fratello dell’educazione è comparso in una elementare di Hangzhou, provincia centrale dello Zhejiang. Una foto pubblicata nei giorni scorsi, e diventata subito virale sul web in lingua mandarina, ritrae i bambini dell’istituto di eccellenza in uniforme, ordinatamente seduti sui banchi, mentre indossano una fascia nera intorno alla testa. Mentre seguono la lezione, o fanno finta, i sensori leggono le onde cerebrali, elaborando i dati e rivelando in tempo reale all’insegnante il loro livello di concentrazione.
"Da quando la scuola ha introdotto queste telecamere – diceva uno dei bambini al South China Morning Post – è come se avessi un paio di occhi misteriosi che mi guardano sempre. E non oso lasciar vagare la mia mente”. 




E se il livello d'attenzione cade , cosa deve fare l'insegnante , assegnare un brutto voto , minacciare di dirlo ai genitori , o richiamarlo con una doccia fredda ?
Togliere ai bambini la spensieratezza , intrupparli come dentro una trincea ,  è un atto di estremo egoismo. Responsabilizzarli così è una minaccia che li renderà timorosi ed insicuri tutta la vita.
Questo è il mio parere.


La spensieratezza secondo Neruda
“Il bambino che non gioca non è un bambino, ma l’adulto che non gioca ha perso per sempre il bambino che ha dentro di sé.” Neruda














”.

08 aprile 2019

Gli struzzi

“Lo Scenario dell’Economia e della Finanza”

30° edizione
Venerdì 5 e Sabato 6 aprile 2019
Villa d’Este (Cernobbio)
“Lo Scenario dell’Economia e della Finanza” è il workshop che si tiene ogni anno in primavera a Villa d’Este, a Cernobbio. Si tratta dell’evento più prestigioso organizzato da The European House – Ambrosetti dopo il Forum Villa d’Este di settembre, e si propone di affrontare e interpretare gli scenari economici e finanziari – realtà, nuove tendenze e prospettive future di carattere congiunturale e strutturale, aree di possibili crisi – in Italia, in Europa e nel mondo.



Cernobbio - Governo bocciato su tutta la linea. A Cernobbio, dove le élite nazionali e internazionalisi danno appuntamento al Workshop Ambrosetti per fare il check-up all’economia il verdetto è unanime: sfiducia al governo gialloverde. Ad abbatterlo sono gli imprenditori, banchieri, finanzieri .. Nell’ultima votazione istantanea, dopo aver sentito la difesa del viceministro dell’Economia, Massimo Garavaglia (a fare le veci del ministro Giovanni Tria, desaparecido qui come al Salone del Risparmio come all’Ecofin), l’80% di loro preme il pulsante rosso del telecomando, quello del pollice verso. Domanda esplicita: «Come è il suo giudizio sull’operato del governo». Per l’1% dei presenti è «molto positivo», per il 4% è positivo, per il 13,9% è «appena sufficiente». Ma per il 39,6% è «negativo». Addirittura «molto negativo» per il 40,6%.
Ma a voltare le spalle al governo sono anche gli osservatori internazionali. Quando si incrocia, nelle sale di Villa d’Este, un guru della finanza mondiale come Mohamed El-Erian, un signore che per anni ha gestito qualcosa come 2 trilioni di dollari . Ora che è economista advisor di Allianz, il colosso assicurativo, è certo: «No, in questo momento non investirei sul debito italiano, aspetterei»

Quello di Cernobbio è un convegno che si svolge due volte all'anno e  il TGI  ne ha sempre parlato , mostrando vari personaggi e filmati.
Il 5 e 6 aprile 2019 non ne ha fatto parola.
Qualcuno,  arricciando il naso, dirà che i partecipanti sono l'elite della ricchezza , e il popolo non può partecipare , ma come tutti sanno è l'economia che comanda in tutto il mondo occidentale e non solo. Inutile mettere la testa sotto la sabbia.