21 febbraio 2019

Un simpatico cadeau.


Guardate cosa mi ha inviato oggi il sito delle curiosità, e non è neanche una novità perché questi cadeaux sono in vendita dal 2014 .Shitexpress è una nuova startup che fa esattamente ciò che dice—invia cacca a chiunque tu voglia, puntuale.


 Per ricoprire ,  chi intendo io, di materiale organico, che sia di cavallo o cammello o vacca,
mi costerebbe 13 euro ogni   30gr. 
E' un marcantonio, peserà minimo 80 Kg e capirete che non è una spesa indifferente.
Bisogna che mi metta a fare economia

19 febbraio 2019

A volte ritornano

Diktat Lega: "Alla radio una canzone italiana su tre"

 « Le emittenti radiofoniche, nazionali e private» debbano riservare «almeno un terzo della loro programmazione giornaliera alla produzione musicale italiana, opera di autori e di artisti italiani incisa e prodotta in Italia30 giorni di sospensione delle attività radiofoniche per le emittenti ‘disobbedienti’. Al Bano che, aduso agli acuti, alza la voce e va oltre: «Solo una canzone italiana su tre è poca cosa. Almeno sette su dieci».
Chissà, con il pretesto delle lobbies e spremendosi le meningi, forse interverranno anche sulla vendita dei dischi, uno Springstin ogni un Albano, un Gigi Dalessio e un ' Orietta Berti? e sui libri stranieri stampati e letti qui da noi ; un King su tre scrittori italiani?
Come non pensare all'italianizzazione voluta dal Duce  "che cominciò con la proibizione del pronome allocutivo “Lei”, di presunta origine spagnola,  Così l’Accademia Italiana,  delegò a un’apposita commissione l‘italianizzazione di molte parole, Tra le più eclatanti ci furono: the→ tè (adattamento grafico), check→ assegno, dribbling→ calceggio, champagne→ sciampagna, film→ pellicola, menù→ lista, autogoal→ autorete, slalom→ obbligata, alcool→ alcole, wafer→ vafer, bordeaux→ color barolo, insalata russa → insalata tricolore, chiave inglese→ chiavemorsa.Tutti i provvedimenti prevedevano, ovviamente, anche una sanzione che con gli anni aumentò progressivamente, confermando l’arresto fino a sei mesi o un’ammenda fino a cinque mila lire per chiunque contravveniva a essi. "
Ho letto anche Buonaria x Buenosaires   Braccioforte x Armstrong.

16 febbraio 2019

A proposito dei raccontini senza una vocale

Questo raccontino è senza la vocale>>>>>>> e E

La formica , si sa , odia  la cicala , alquanto ricambiata :  l'una lavora tutto il giorno , da pura  stakanovista ,  non riposando quasi mai . La cicala , la canzonava di continuo  : " Ma guardati , pari un'acciuga rosicata, continuando a consumarti di fatica.".
"Mi pongo  al varco  mia cara" , confutava la formica acida , astiosa , " quando cadrai irrigidita dal ghiaccio  ,  con  la brama di un tocco di cibo , avrai la mia porta in faccia.
Ma quando il ghiaccio arrivò , la cicala sfoggiò un manto di cincillà  con  un tartufo d'Alba in mano , pari ad una ricca dama .  " Doni di un grullo, ma mi ama assai , mi vizia , in cambio di casti  baci  più alcuni abbracci  calcolati , un sacrificio , ma lo sopporto con gioia  , visto il suo conto in banca. 
Impara!!!


15 febbraio 2019

Usanze giapponesi

. Già non hanno il coraggio di confessare al capo che vogliono cambiare lavoro – e per questo è nato un servizio apposito che comunica al superiore le intenzioni del sottoposto. Adesso, a quanto pare, i giapponesi non riescono nemmeno a fare una dichiarazione d’amore di persona. Proprio così: uno degli atti più personali  viene appaltato ad altri. In questo caso, se ne occupa un’azienda chiamata Kokunavi: recapita al (s)oggetto del desiderio il prezioso messaggio, prende atto delle sue reazioni (sì/no/forse) e le comunica al mittente.Ci sono tre livelli di offerta: il primo, il più semplice (250 euro) comprende solo la consegna del messaggio d’amore e della rispettiva risposta. Chi ha più voglia di spendere soldi, può invece chiedere un pacchetto di supporto, che per 700 euro offre consigli da parte degli esperti dell’azienda su timing e location della dichiarazione d’amore, con tanto di parole giuste da usare. Il tutto viene deciso in due/tre incontri con lo staff.Infine, c’è l’offerta premium, a  1.200 euro, che comprende quattro o cinque sedute di formazione, con tanto di analisi costi-benefici e , in base alle storie che il soggetto ha  avute nel passato, viene concordato il  metodo migliore per ottenere la più alta possibilità di successo.
Mi sono chiesta : in Giappone ci saranno più o meno stupri vista la timidezza di questi giovani?
Pare di no, ma non si sa nulla di preciso , perché denunciare uno stupro è  ancora un "TABU"  altrimenti si  'umilia il Giappone'.

Shory  è una giornalista 28enne che ha sfidato il tabù  accusando il celebre reporter Noriyuki Yamaguchi di averla drogata e violentata "La polizia non voleva nemmeno che sporgessi denuncia, mi hanno spiegato che questo genere di cose accade spesso»." Ma la ragazza non si arrende. La polizia è costretta a indagare. Dopo aver sentito il tassista che ha portato Yamaguchi e Shiori in albergo e aver visto il filmato di videosorveglianza, gli inquirenti decidono di arrestare il reporter. Proprio quando gli agenti stanno per ammanettare il presunto colpevole, al terminal internazionale dell'aeroporto Narita di Tokyo arriva una telefonata: Itaru Nakamura, direttore della polizia criminale della capitale, molto vicino al capo dello staff di Shinzo Abe, ordina di soprassedere. La richiesta di arresto del giornalista per stupro è archiviata. 

Hai capito i tanto educati Giapponesi e i loro ostentati inchini? Che sia solo una facciata per non umiliare il Giappone?

https://www.corriere.it/esteri/17_dicembre_28/shiori-giornalista-che-denuncia-stupro-sfida-tabu-giappone-c84951aa-ebd1-11e7-9a7e-

13 febbraio 2019

Le preoccupazioni di un LEADER coi fiocchi.






Virginia Raffaele invoca Satana durante una delle sue performance al festival di Sanremo conclusosi l’altro giorno! Il messaggio è chiaro, non lascia spazio ad equivoci! Lo abbiamo capito da tempo, ormai, che i media sono usati da Satana per diffondere la sua filosofia tra la gente, e naturalmente per farlo usa i suoi servitori e le sue servitrici!
In veste di esorcista il noto sacerdote Don Buonaiuti ha fatto appello all’attrice comica Virginia Raffaele “perché chiarisca quella che apparirebbe una gag spiritosa ma poi stonata perché sembra non tenere conto della sensibilità di tante persone che soffrono a causa della presenza del maligno. Pur non comprendendo quale fosse l’intento, il ridicolizzare o, ancor più grave, inneggiare il nome di satana in prima serata su Rai Uno, penso sia stato uno scivolone sconcertante. Non si è tenuto conto della fede dei tanti cristiani che seguivano uno dei programmi più amati dagli italiani mancando così di rispetto specialmente alle tante persone che sono realmente oppresse dalle forze del male. Penso sia opportuno che la brava comica Virginia Raffaele spieghi il senso di questa sua esibizione e che si ritorni a riflettere sulle ripercussioni di certe scelte che non possono ritenersi apparentemente banali”.


Capisco e condivido le preoccupazioni espresse da don Aldo Buonaiuto. Non bisogna sottovalutare il problema delle sette sataniche e serve affidarsi agli esperti che ci aiutano a combatterlo. È un fenomeno preoccupante, apparentemente lontano dalla esperienza quotidiana, eppure molto più vicino e più frequente di quanto si pensi. Matteo Salvini

Ecco, fra le tante, una delle preoccupazioni di Salvini. Chissà che fra le ragioni della sua intolleranza verso i migranti, non ci sia il pensiero che gli africani potrebbero esercitare il vudù in  Europa  vendendo bamboline e spilloni .

Altrimenti, non mi spiego come , un Ministro degli Interni , abbia voluto mettere il naso anche in un argomento tanto assurdo.




12 febbraio 2019

Chi vuole partecipare?


Rispulciando il  SATOR ALEPO di Umberto Eco , 
ho pensato che potrebbe essere una buona idea.


Carissimi aficionados, a voi una sfida a suon di voti. Il miglior risultato avrà il diritto di immaginarsi  un nuovo assunto.

Bando all  ' , pari al mio scritto.



Le REGOLE
Almeno 300/400 caratteri , 70/ / 80 parole.
Nei prossimi, ammesso che questo gioco abbia successo, potrete scegliere la vocale da eliminare.
Da oggi 12/2  AL 26/2
     

Ho già capito che questa proposta sarà un flop.

09 febbraio 2019

VINCENT

  Ho letto in una biografia di Vincent Van Gogh Quanto fosse ammaliato dalle stelle che infatti compaiono in molte sue tele. 
"... Guardare le stelle mi fa sempre sognare, così come lo fanno i puntini neri che rappresentano le città e villaggi su una cartina. Perché, mi chiedo, i puntini luminosi del cielo non possono essere accessibili come quelli sulla cartina della Francia? Come prendiamo il treno per andare a Tarascona o a Rouen, così prendiamo la morte per raggiungere
le stelle.  …"
Tratto da una lettera a Theo del 1888


Molti sono anche i poeti e i filosofi che si sono interessati alle stelle , come :

Schopenhauer "le stelle fiammeggiano su mondi dominati dal dolore"

E quindi uscimmo a riveder le stelle (Inferno XXXIV, 139), è l'ultimo verso dell'Inferno della Divina Commedia di Dante Alighieri.

       10 agosto Pascoli
San Lorenzo, 
io lo so perché tanto
di stelle per l'aria tranquilla
arde e cade, perché si gran pianto
nel concavo cielo sfavilla.


Anni fa , a Siviglia, come non andare sulla darsena a vedere le stelle risplendere sul Guadalquivir, che gli spagnoli chiamano " Guadalquivir delle stelle"  come lo definì G. Lorca nella poesia  " Alle cinque della sera" per la morte di Ignacio?

Penso che Van Gogh possa essere considerato l'emblema di artisti eccelsi , riconosciuti tali, solo dopo la morte
Anch'io amo pazzamente le stelle , niente di suggestivo, per me, come  un cielo stellato in riva al mare o tra le vette , in montagna.

Per finire e per invogliarvi a perlare delle stelle attraverso ricordi o citazioni, ecco una delle mie canzoni preferite.