Etichette

16 aprile 2019

A mio modesto parere

Il web commosso e disperato per la signora di Parigi - 16/04/2019

il presidente del consiglio regionale veneto Roberto Ciambetti : catastrofe che ferisce la cultura e la storia di tutto il continente, una tragedia che non lascia indifferenti

Greta s’è montata la testa e straparla su Notre Dame ed emergenza climatica

stavolta la piccola Greta Thunberg ha proprio esagerato  e comincia a dire  scemenze. “Il mondo ha assistito con orrore e enorme dolore all’incendio di Notre Dame ma questa sarà ricostruita. Spero che le nostre fondamenta siano ancora più solide ma temo non lo siano”  “La nostra casa sta crollando e il tempo stringe " 
Carmine Crocco Secolo d'Italia



Notre Dame  brucia e con lei l'idea di un' Europpa dei Popoli. Notre Dame 
va a fuoco insieme  all'Occidente, insieme ai nostri numi tutelari , ai nostri ancoraggi con il sacro.  Andrea Scaraglino che si firma  L'intellettuale dissidente


Lo psichiatra Meluzzi, ha parlato di “crollo della nostra cultura e della nostra civiltà.

Non per sminuire la gravità di questo danno alla cultura e all'immagine di Parigi,  che per fortuna non ha provocato vittimema , ma io non ricordo commenti  altrettanto accorati quando avvennero gli attentati al Bataclan , a Parigi, con 130 vittime complessivamente e l'attentato a Nizza con 84 vittime




6 commenti:

  1. Mi sembra che non abbia rischiato tanto la cultura quanto il legame affettivo e simbolico, diverso per ogni persona. Se crollasse la piramide di Cheope o il Colosseo o persino l'obelisco di Washington o un paio di cupole di S. Basilio della pz. Rossa? Non c'entra secondo me la religione dei "libri sacri" ma la religione vera, quella della umanità capace di ispirare ricordi e sentimenti comuni a molta gente. Altrimenti vincono i Trump e i Salvini dei bicipiti e degli attributi "virili".

    RispondiElimina
  2. Intanto rischiano di ricostruirla prima del ponte di Genova...

    RispondiElimina
  3. Casi che si ripetono inaspettatamente. Cara Cristiana, oggi se ne parla molto e tutto il mondo è in subbuglio per quanto è successo, io mi domando come hanno lavorato coloro che hanno fatto tutta l'impalcatura, se veramente è stato un corto circuito!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Ho sentito di italiani che hanno esultato causa l'odio che abbiamo per i nostri cugini.. va bene tutto, ma quella cattedrale era un patrimonio dell'umanità intera! Noi veneti abbiamo vissuto qualcosa del genere con il Teatro La Fenice, ci sono voluto anni ma poi è ritornato com'era..auguro la stessa cosa ai nostri cugini

    RispondiElimina
  5. Esatto. E vogliamo parlare dei morti sotto il soffitto crollato della Basilica di S. Francesco D'Assisi? Si ricostruirà lo hanno già fatto eh...

    RispondiElimina

ANONIMI :NO