Etichette

26 aprile 2020

UN'ALTRA VERSIONE DI BALLACIAO





9 commenti:

  1. Ci sarà sempre un Salvini con il suo egoismo. Un filo di voce ma canta. Gli applausi sono meritati.

    RispondiElimina
  2. Ieri su Twitter non si è parlato d'altro che di Bella Ciao rivisitata da Guccini. Giorgia Meloni in serata si è "chiesta" se il cantautore volesse appendere lei e Salvini a testa in giù in Piazzale Loreto. Ecco forse si dimentica che deve ringraziare i partigiani se oggi può dire tutte le stronzate che le passano per la testa.

    RispondiElimina
  3. Si dimentica anche di dire chi ha cominciato a uccidere Matteotti, a fare la guerra di conquista, ad allearsi con Hitler...

    RispondiElimina
  4. Cara Cristiana, credo che si incominci a esagerare, con tutto quel baccano creatosi danneggiano quel canto che dovrebbe restare solo l'originale!!!
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma la storia va avanti, ci sono minacce di morte di neofascisti al direttore di un giornale progressista.

      Elimina
    2. ex direttore ormai, appena ha potuto Elkann lo ha fatto fuori.

      Elimina
    3. ... e tutto questo nel silenzio, o con prudenza, generale. Almeno ne parliamo noi blogger.

      Elimina
  5. Io ieri mi sono goduto quella di Pelù, carica a mille *___*

    Moz-

    RispondiElimina
  6. Mi unisco agli applausi, Guccini è sempre Guccini, forte, coraggioso e incurante del politicamente corretto. Grazie al cielo non ha perso la grazia di andare controcorrente.

    RispondiElimina

ANONIMI :NO