Etichette

12 giugno 2021

I filantropi

 

Quelli dei divani

3 commenti:

  1. Quando sette anni fa ero in procinto di cambiare casa, facemmo il giro di diversi negozi di arredamento perché cercavamo quello nuovo per la sala e capitammo anche da loro. Uscii inorridita per la bassa qualità e per le offerte che erano solo uno specchietto per le allodole. Di base c'era il divano in esposizione al prezzo promozione. Lo portavi così e in ogni caso dovevi pagare il trasporto. Qualsiasi modifica ti costava un extra, dal colore al tessuto, alla misura diversa, sedute comprese. Se ti piacevano i cuscini arredo, saliva ancora il prezzo. Alla fine ti costava di più che uno di Natuzzi.
    E infatti io ho preso Natuzzi.

    RispondiElimina
  2. I vecchietti!
    Ma solo fino a domenica.
    😬

    RispondiElimina
  3. La Caritas costa di più.. ahah.. mi hai anticipato il post sulle pubblicità ingannevoli!!! ;)

    RispondiElimina

ANONIMI :NO