21 maggio 2019

Io lo sapevo.

"Se amiamo i cani è perché lo abbiamo scritto nei geni"Secondo quanto rilevato dalla ricerca, se un gemello identico possiede un cane, aumentano le probabilità che anche il fratello sia proprietario di un quattro zampe, una scoperta che gli scienziati attribuiscono per oltre il 50% al loro genoma condiviso. Secondo gli esperti, comunque, anche l'ambiente influenza la nostra 'preferenza' nei confronti di questo animale, un elemento che veniva già dato per scontato precedentemente. Ciò che è innovativo, è il ruolo dei geni, anche se gli esperti guidati dall'università di Uppsala ancora non hanno chiarito quali siano quelli che influenzano l'amore per i cani.


Dal primo all'ultimo, intercorrono tre bassotti.
Quanto spreco di energie e di soldi, , se mi avessero consultata, avrei potuto dirglielo io.

5 commenti:

  1. Infatti è stato istituito il Nobel per l'amore canino. A chi andrà il primo???
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cesare, ma ci sono persone più meritevoli, quelle che si dedicano a salvarli.

      Elimina
  2. Ma che bella scoperta!
    È ovvio che chi ama i cani è un “GENIO” 😊
    Felice giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  3. Ho avuto una cagnetta da bambino, Lola: peccato abbia fatto una brutta fine.

    RispondiElimina