Etichette

30 ottobre 2018

L'onda nera

Il nuovo Presidente del Brasile Bolsonaro


Lo chiamano il Trump del Brasile, e il gemellaggio ci sta bene  e , anche se l'americano non può  dire frasi del genere, i loro ideali politici sono molto simili.

Oggi ho visto, come al solito, il programma "Quante storie"  (Ray3 12.45) di Corrado Augias , che presentava un libro della scrittrice Murgia, dal titolo  "Istruzioni per diventare fascisti" ,
L'interessante è stato ascoltare le opinioni dei due sul fenomeno del fascismo , cioè quando e come può ritornare ciclicamente nella storia , un regime del genere.
Vi consiglio di guardare il programma e sapere, da chi ne avesse voglia , un parere.
https://www.raiplay.it/video/2018/10/Quante-storie-e39408b4-8a53-4dbb-9454-177cd46508f3.html

Salvini si complimenta con Bolsonaro e chiede l'estradizione di Battisti.

Io, a quel Bolsonaro, non chiederei neanche un salvagente, se stessi per annegare.

  

2 commenti:

  1. Sì, a parte le differenze culturali e probabilmente intellettuali, Bolso ricorda Trump, ma anche un noto uomo politico italiano, maestro della provocazione mirata, sostanzialmente prepotente e tendenzialmente fascista. Il mondo occidentale va a destra, vedi l'annunciata rinuncia di una moderata come la Merkel. Sarà la paura del mondo non "progredito" che preme all'orizzonte?

    RispondiElimina
  2. Può giustappunto essere l'alligatore brasiliano, ma è anche il baluba verde brasiliano. Difficilmente verrà a incornarsi con noi nel vecchio continente; ma sono quasi sicuro che invece andrà a incornarsi con l'alligatore - perché in politica vale il detto "chi si somiglia si piglia: sì, a botte".

    RispondiElimina

ANONIMI :NO