3.05.2018

Marcia Funebre Giuseppe Verdi

5 commenti:

  1. Non suonerei la marcia funebre..dalle urne ne viene fuori un'Italia divisa e confusa. Com'era prevedibile. E come è.

    RispondiElimina
  2. E' la fine dell'Italia-Patria europeista e tollerante.

    RispondiElimina
  3. E' sicuramente un de profundis per il PD, de profundis che si è cercato. La maggioranza non esiste solo per colpa della legge elettorale, ma la vittoria del movimento, del suo programma della sua coerenza ed anche per certi aspetti della squadra di governo presentata, è sicuramente evidente.

    RispondiElimina
  4. È la fine del Renzismo vittima colpevole di una legge elettorale che solo un idiota poteva fare per distruggere il Movimento, che poi invece si è rivalata il mezzo per lo Harakiri definitivo. Esce fa i fischi e le pernacchie il più grosso somaro che questa misera nazione abbia avuto in sorte come capo di un esecutivo, incapace di esecutare alcunché. Ancora non ha capito la legge della storia dell'Europa che le Banche, la Globalizzazione, la Merkel cretina massima ed i somari ossequienti come lui hanno ridotto in questo stato. Non si è posto il groso somaro, il somarissimo, il quesito del perché TUTTI i partiti socialisti europei siano andati a mollo e stiano scomparendo. Troppo stupido per capire qualcosa e forse ancora spera che il Berlu con la spazzatura della destra possa dargli una mano in un poco probabile cantuccio di centro per galleggiare ancora nell'urina e nello sterco.
    Non sarà così. Il fondatore di FI è obsoleto e superato e rinco. Incapace di capire la parola rinnovamento. A fondo tutti e due: marcia funebre di Verdi, Wagner e Rossini e quante ancora ce ne siano.
    Niente preci, solo dimenticare.

    RispondiElimina
  5. Ora possono solo fare strane alleanze in barba a tutte le promesse fatte :-)
    Sarebbe il colmo se si tornasse a votare con la stessa legge elettorale, ma da noi tutto è possibile :-)
    Buon 8 marzo, W le donne, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina