Etichette

23 febbraio 2021

RISTORANTI

 Mi scoccia, ma questa volta devo dare ragione a Salvini.

Il capo del Carroccio dopo il colloquio con Draghi: "Tuteliamo la salute, ma torniamo alla vita". Il ministro per l'agricoltura Patuanelli: "Facciamo ripartire la ristorazione". Il governatore Bonaccini. "Ragionevole". Contrari altri dem.

Così come possono essere aperti a mezzogiorno, altrettanto mi sembra fattibile l'apertura serale, con le stesse precauzioni. Al massimo ci si dovrà recare prima.

MENO COPERTI ma meglio che niente




10 commenti:

  1. L'apertura dei ristoranti è sempre un rischio. Si tratta di un ambiente chiuso e i virus volano in alto per poi scendere in modo corposo con goccioline di aerosol.
    Di giorno, generalmente, sono frequenti da chi deve tornare al lavoro presto, mentre la sera è un divertimento. Salvini fa il furbo, come al solito.

    RispondiElimina
  2. Allora che introducano il tempo limitato

    RispondiElimina
  3. Non ci vedo nulla in contrario. Così come sarebbe cosa buona e giusta riaprire teatri e cinema, con il dovuto distanziamento e le precauzioni.

    RispondiElimina
  4. La situazione epidemiologica peggiora a vista d'occhio ma qualcuno non se ne accorge.

    RispondiElimina
  5. Si torna alla vita per essere ammazzati da Covid-19, questo dice Salvini con le sue scellerate richieste.
    Bisogna concentrarci sulle vaccinazioni, in ogni luogo reperibile. Non più tardi di settembre e il virus parassita respinto dagli anticorpi è destinato a morire. Solo allora torneremo a vivere.

    RispondiElimina
  6. Ehi Cristiana che è successo :-))) ? Io queste cose le dico da tempo e spesso mi hai amorevolmente e civilmente bacchettato. Io rilancio allora ribadendo che con meno spettatori, col distanziamento tra un posto e l'altro o tra due posti e l'altro se si tratta per esempio di una coppia convivente, è possibile riaprire cinema e teatri così come le mostre. Come già era prima, e con prudenza e con controlli seri ovviamente.

    RispondiElimina
  7. Davvero: se possono prendere determinate precauzioni a pranzo, perché quelle stesse precauzioni non basterebbero a cena? Il numero di posti occupabili sarebbe sempre lo stesso. Non per dare ragione al capobranco dei cosi verdi, ma semplicemente per usare un po' di buon senso. La malattia se ne andrà una volta per tutte quest'anno, aiutata dai vaccini; l'economia deve riprendere - e vedo già solo nella mia città tre quarti delle serrande abbassate per non rialzarsi mai più. Almeno che qualche ristorante riesca a ripigliarsi! Daniele l'ha detta giusta.

    RispondiElimina
  8. Tra l'apertura a mezzogiorno a quella della sera c'è una grossa differenza. Pensaci.

    RispondiElimina
  9. Non sono d'accordo. Siamo troppo imbecilli.

    RispondiElimina
  10. Franco il pranzo è importante per chi ha mezz'ora di tempo prima di ritornare in ufficio o al pc. La sera è un capriccio......
    Come fai ad ascoltare Salvini?

    RispondiElimina

ANONIMI :NO