Etichette

22 giugno 2020

PERICOLO


https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/06/22/news/l_epidemia_di_covid_piu_contagi_del_previsto_cosi_la_lombardia_rischia_la_seconda_ondata_-259842317/?ref=RHPPTP-BH-I259845614-C12-P9-S1.8-T1

L’epidemia di Covid. “Più contagi del previsto, così la Lombardia rischia la seconda ondata”


"Non è un allarme, ma chiediamo che venga innalzato il livello di attenzione: il virus circola ancora". Andrea De Maria, professore associato di Malattie infettive all'Università di Genova, commenta così i dati che emergono dal modello matematico elaborato insieme a Flavio Tonelli, professore di Simulazione dei sistemi complessi nello stesso ateneo, e all'esperto di sviluppo di modelli software Agostino Banchi. "Se ci si concentra sulla Lombardia e al Nordovest, si vede che rispetto alla discesa prevista dal nostro modello si assiste a un a una tendenziale aumento dei casi".  "Il nostro modello matematico", continua De Maria, "ha dimostrato di essere utile perché ci ha permesso di individuare il picco dei nuovi casi giornalieri in Italia (tra il 25 e il 27 marzo) con 20 giorni di anticipo". "Non solo", aggiunge Tonelli: "Le elaborazioni ci dicevano che a fine giugno avremmo contabilizzato tra i 34.000 e i 36.000 decessi: oggi siamo a 34.600. Ora quegli stessi algoritmi ci dicono che se la situazione corrente dovesse mantenersi si potrebbe avere una estensione dei contagi, tendenziale aumento dei casi".


https://rep.repubblica.it/pwa/generale/2020/06/18/news/l_ultimo_giallo_del_coronavirus_perche_colpisce_in_base_al_gruppo_sanguigno_-259585964/?ref=RHPPTP-BH-I259588230-C12-P7-S3.4-T1

L'ultimo giallo del coronavirus. Perché colpisce in base al gruppo sanguigno?

Gli individui con gruppo A si ammalano più gravemente, quelli con gruppo 0 hanno sintomi più lievi. Uno studio anche italiano ha confermato questa osservazione con una ricca indagine genetica. Era vero anche per la Sars, ma sul perché c'è ancora molto da capire.
Due articoli che mi hanno colpito : sono convinta che si stiano  allentando le redini sulle misure di sicurezza e che certi studi non vengano considerati adeguatamente.







11 commenti:

  1. Cara Cristiana, tutto questo non mi è chiaro, un dubbio mi rimane sempre!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio, e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ormai moltissime norme prudenziali sono disattese e la colpa è anche delle continue chiacchiere spesso contraddittorie che sentiamo quotidianamente in Tv.
    Buona settimana, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Fermi restando gli errori macroscopici compiuti da Fontana e Gallera, resto cmq molto perplesso sulle ragioni che possano spiegare come in Lombardia continuino ad esserci, sia pure lievi, asintomaci e non ospedalizzati, molti casi, spesso anche il 70% dei contagi giornalieri nazionali. È un mistero che mi piacerebbe svelare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ho a che fare con la sanità pubblica lombarda proprio in questi giorni, per un problema poco simpatico di una mia casa persona, provengo dalle Marche, credo che il nodo sia la chiusura dei presidi ospedalieri decentralizzati, dove probabilmente è più difficile fare la cresta sulle spese... (perchè capisci da te che è più facile controllare i bilanci dei piccoli ospedali, piuttosto che delle mega strutture ... capito mi hai ???!!!) e la cancellazione di ben 2000 (duemila) posti letto pubblici, i soldi sono stati tutti dirottati alle unità private, e tu capisci bene perchè i malati di covid sono stati dirottati nelle RSA, una volta saturi gli ospedali pubblici... che sono allo stremo, camici strappati tenuti insieme con lo scotch, mascherine tenute insieme con le mollette, e personale esausto... ovviamente se puoi pagare, vai al San Raffaele, o all Humanitas... e li fila tutto piuttosto liscio.... anche l ospedale i(Baggio, Perrucchetti... ecc,)

      Elimina
    2. scusa anche il fantasmagorico ospedale in fiera, un opera inutile, con tutti gli ospedali dismessi a Milano, (Baggio, Perrucchetti... ecc...)

      Elimina
  5. Il mistero, mio caro Dan, è presto svelato: la questione sta tutta nel fatto che l'essere umano, sia esso lombardo o italiano o di altra nazionalità, dove più (in Lombardia e nel Napoletano, ad esempio) e dove meno, è tendenzialmente una emerita testa di cazzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da cui l'importanza di una oculata profilassi.

      Elimina
  6. beh--- da quello che so, il gruppo 0, è il gruppo sangiugno più antico del mondo, si dice primitivo... neppure io so il perchè, di sicuro, io posso darlo a tutti gli altri gruppi, ma dagli altri gruppi non posso riceverlo. Salvo essere uguale al mio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da alcuni decenni la questione dei gruppi sanguigni si è molto complicata.

      Elimina
  7. Dobbiamo stare sempre all'erta perchè il virus è dietro l'angolo!

    RispondiElimina

ANONIMI :NO