5.17.2018

.Trenata,tremate, le streghe son tornate


Giornata contro le omofobie


Eugenia La Roccella insieme a tutti i capi del centrodestra
La Roccella, oggi candidata con Forza Italia per la Camera, ha detto: “Il mio impegno nella prossima legislatura sarà quello di battermi, insieme agli amici della coalizione di centrodestra, per abolire o cambiare profondamente tutte le leggi approvate dalla sinistra che hanno ferito la famiglia. Penso al provvedimento sulle unioni civili che, va detto con chiarezza, di fatto apre alla stepchild adoption. Per la sinistra, leggi come questa portano verso il progresso; per noi, vanno verso la fine dell’umano”.
Insieme lei c’erano anche il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri di Forza Italia, Stefano Parisi segretario nazionale di Energie per l’Italia, il leader leghista Matteo Salvini e la presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.


Mi chiedo, quando in Italia  finiranno queste crociate inutili , quando ognuno potrà fare  delle scelte sulla propria pelle, quelle che non ledono gli altri, ovviamente, ?



14 commenti:

  1. In Italia c'è troppa ignoranza, ognuno ha il diritto di amare.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  2. La Roccella e i suoi degni compari... si commentano da soli...

    RispondiElimina
  3. Uno fa, l’altro disfa... questa è l’ Italia.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Bah, vedremo ai fatti sti grandi personaggi ...

    RispondiElimina
  5. C'è sempre qualcuno che deve dire agli altri come comportarsi. Bacchettoni di tutto il mondo unitevi e andate a ramengo.

    RispondiElimina
  6. Ripesco dal mio blog un vecchio post che pubblicai nel lontano 2015, che esprime bene cosa ne penso su questa cricca di cattobigotti omofobi.

    RispondiElimina
  7. Ben detto, Dum!
    "Se una coppia eterosessuale che non può avere figli alla "vecchia" maniera li può adottare, perché non una coppia omosessuale o una famiglia allargata? Quest'esclusione non ha minimamente senso.
    In definitiva, cari omofobi, questo vostro terrore assoluto che nutrite nei confronti di gente che non la pensa come voi non solo è del tutto insensato, ma è addirittura discriminatorio, e se andate a leggervi bene la Costituzione scoprirete che ogni forma di discriminazione è considerata illegale. Fatevi furbi e lasciate che gli altri vivano le proprie vite senza cercare di condizionarle in nome, tra l'altro, dei precetti di una religione nata millenni fa e mai evolutasi per stare al passo coi tempi".

    RispondiElimina
  8. Giornata, quella trascorsa, importantissima perché oltre a diritti che ancora sono negati a queste persone, esiste ancora una mentalità omofoba che riguarda molti Italioti.

    RispondiElimina
  9. Dichiarazione di principio:
    -Non sono omofobo
    -NON sono assolutamente clericale
    -Non mi schiero solamente per impersonare il tipico bastian contrario
    -Mi sta sull'uccello che appena si esprime un sentimento diverso dal VOSTRO si debba essere definiti bacchettoni o sorpassati. E voi sareste invece i modernissimi?
    Mi pongo una domanda: se invece di avere avuto un padre meraviglioso ed una madre forse ancor più, entrambi assolutamete etero, io sarei venuto quel che mi sono (col "mi", certamente, anticaglie ottocentesche) oppure no. Se avrei avuto gli stessi principi morali, sviluppandoli poi autonomamente, da solo.
    Mi rispondo, dopo lenta riflessione: MAI. Avrebbe un uomo saputo e potuto darmi AMOR MATERNO di cui un bimbo ha assolutamente bisogno? Sono uomo io? Certo, e cosa ne so io dell'amor materno se non le parvenze osservando mia moglie, ma che cosa lo distingue da tutti gli altri amori? Lo capisci quando tua madre muore e si recide quel cordone ombelicale di cui sono in quel momento tu ne afferri il significato e l'assenza. E i bimbi adottati da due uomini, che proverebbero?
    Nel caso opposto di un'adozione tra due donne, capacissime di donare amore, ma non quella sicurezza quella direzione luminosa nella nottata della vita che un uomo ha istintiva e che dona istintivamente? Ci proverebbero, non ho dubbi, ma ci riuscirebbero? Avete provato a guardare un padre felice che lancia di dieci o venti centimetri il suo bambino di pochi mesi, per riprenderlo al volo? Che fa il bimbo? Ride come un matto, felice. Poi ci prova la madre, un saltino piccolo piccolo ed il bimbo piange. Perché? Perché si è accoto della differenza della presa ed ha paura. In quel momento avviene la prima sensazione fisica che lo porterà a fidarsi completamente del padre.
    Naturalmente ognuno può vivere la sua vita come vuole, ma non cercate di sbolognare questo puro atto egoistico per un segno di realizzata civiltà superiore.
    Di superiore la sinistra ha solamente la prosopopea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le differenze tra uomo e donna non sono così fisse. Per quanto riguarda le adozioni, è forse meglio l'orfanatrofio?
      Cesare

      Elimina
    2. https://www.huffingtonpost.it/2016/02/15/gay-genitori-scienza_n_9235520.html
      Credi che non mi sia informata?
      l'Ordine degli psicologi del Lazio ha voluto inviare a tutti i senatori impegnati a votare la faticosissima legge sulle unioni civili un plico contenente gli studi ormai entrati a far parte della letteratura scientifica internazionale.
      "I genitori lesbiche e gay hanno la stessa capacità dei genitori eterosessuali di garantire ai loro figli un ambiente salutare e in grado di dargli sostegno", scriveva nel 2004 l'American Psychological Association, citando i risultati degli studi condotti sui figli delle coppie omosessuali.

      Considera anche l'opinione di Cesare,sotto la tua, che è uno psichiatra.

      Elimina
    3. @Unknown.
      Allora Cesare, se mi fai il paragone tra il diavolo e l'acqua santa senza dubbio meglio l'acqua. Visto che sei psichiatra quali son le differenze psichiche? Abbiamo una statistica, una letteratura di questi bambini allevati da genitori omo?

      @Stessa domanda fatta alla fine della risposta a Cesare. Dove sono le statistiche? E poi sono attendibili? La storiella del pollo che io mangio mentre tu mi guardi e poi risulta mezzo pollo a testa è amena ma rende un po' l'idea.

      Elimina
    4. Ci sono anche tante coppie puramente etero che NON sanno allevare i figli (tutti questi ragazzini allevati a pane e smartphone, per dirne una, capricciosi, egoisti, che in età adulta finiscono regolarmente per darsi al crimine solo perché il mondo non gira secondo i loro voleri: sono per la maggior parte figli di una mamma e di un papà che hanno gravemente toppato nella loro educazione). Davvero: differenze ce ne sono poche, molto poche, tra coppie etero o omosessuali - i figli o li allevano bene (entrambi i tipi di coppie) o li allevano male, a prescindere dalla loro composizione.

      Elimina
    5. Non credo che in materia ci siano certezze scientifiche. Penso che un fattore importante sia l'affetto dei genitori adottivi, non escludendo i single, ma si tratta di buon senso, non di scienza. Anche perché l'argomento coinvolge l'affettività di tutti noi.
      (cesare)

      Elimina