5.19.2018

LA SPADA DI DAMOCLE

Premier? “Io il miglior candidato” – “A questo si aggiunge il fatto che – ha aggiunto parlando di sé in terza persona – un certo Silvio Berlusconi che ha un’esperienza di nove anni al governo e che ha presieduto per tre volte il G7 e il G8, è tornato disponibile dopo la riabilitazione. Con la carenza di personaggi che verifichiamo, per affidabilità, buon senso ed equilibrio, io sono assolutamente pronto e credo che non ci sia altro candidato paragonabile a Silvio Berlusconi”.



"La sindrome Hubris è un disordine descritto solo di recente da Lord David Owen sulla rivista “Brain”. Il quadro è simile a quello di altri tre disturbi della personalità, quello narcisistico, l'istrionico e l'antisociale. Il medico e politico inglese descrive la sindrome come caratterizzata da comportamenti arroganti e ispirati a presunzione, che si accompagnano ad una preoccupazione maniacale per la propria immagine. Il termine Hubris infatti deriva dal greco e il suo significato indica presunzione, arroganza e orgoglio. Secondo gli psicologi questo quadro mentale si presenta il più delle volte nelle persone che gestiscono il potere, specie se ciò si protrae nel tempo e se al potere si aggiunge il successo.
Difatti sarebbe proprio un'“intossicazione da potere” a scatenare la sindrome, insieme a determinate predisposizioni genetiche.
(...)
Per poter parlare di “sindrome hubris”, devono essere presenti almeno tre o quattro di una serie di 14 sintomi. Tra essi c'è, ad esempio, la predisposizione a compiere azioni che mettano se stessi in buona luce; un'esagerata preoccupazione per la propria immagine ed il proprio aspetto; un'esaltazione del senso delle proprie azioni quando se ne parla; la tendenza a parlare di sé in terza persona; una fiducia eccessiva nei propri giudizi, e la conseguente scarsa considerazione per i consigli e le critiche degli altri


Una persona fortunata che non si fa
mancare niente



13 commenti:

  1. Il mio cattivo preferito.
    Presto ne parlo in un post :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Ciao Cristiana.
    In merito al Berlusca, c'è la tendenza a ridurre tutto a macchietta, considerando gli aspetti legati a ciò che traspare dall'immagine pubblica, quella che vuole farci vedere lui.
    In considerazione della sua vicinanza con mafiosidel calibro di Mangano, della sua vicinanza con Craxi, della accertata presenza tra le file della P2, e molto altro, direi che nella sua personalità c'è ben poco di psichiatrico e molto di criminale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Penso che la "criminalità" si vede quando uno passa sopra a tutto pur di arrivare o restare dove vuole. L'unica cura è la stangata.
      In questa situazione, purtroppo, i fatti gli daranno ragione, nel senso che i suoi eredi sono al momento peggio di lui: passerebbero sopra a tutto ma non ne sono capaci.
      cesare

      Elimina
    2. Condivido anche io il pensiero di Max.
      Quell'uomo è un criminale.

      Elimina
  3. Condivido con tutti voi è un criminale, ma deve avere anche un rametto di follia.
    Vero Cesare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cristiana, forse la differenza tra il criminale e la persona per bene sta nel desiderio di tenere a bada quel rametto che tutti possediamo.

      Elimina
  4. Non sarà mai fatto santo. Però guardate Andreotti, il più eccelso campione ci camaleontismo della politica europea: mai condannato, una serie di volte presidente del consiglio, ministro, sempre galleggiato per quasi 50 anni -o più, non mi va di controllare-, eppure nessuno si azzarda a demonizzarne l'immagine, nemmeno adesso che finalmente è morto. E chiamavano sarcasmo il suo prendere per il culo il mondo intero. Maddai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora? Solo perché uno è riuscito a commettere il delitto perfetto, tutti gli altri devono essere assolti?
      Maddai!

      Elimina
    2. Hai letto male, bimba. Dove ho mai scritto che il Bonzo andrebbe assolto? Ho inteso dire di non fare ogni volta il solito piagnisteo. Lo sanno tutti che è molto difficile far affondare le corazzate. Hai mai visto corazzate navigare sole negli oceani? Sono circondate da navi scudo, sempre, che si devono beccare i siluri destinati a loro, e che se li beccano. Capito sciura?

      Elimina
  5. Sono l'unico che si è fatto una grossa risata quando ho sentito il Cav proporsi come Premier e dicendosi disponibile in caso di chiamata (ovviamente impossibile) da parte di Mattarella ad accettare l'oneroso compito :-))) ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo me la sono fatta anch'io stamattina quando l'hanno detto al 'ruggito del coniglio' su radio2,sfottendolo, ovviamente.

      Elimina
  6. Vi lascio una chicca passatami dai miei amici della Valle d'Aosta, dove il caimano è andato a fare propaganda per le locali elezioni regionali in cui non avrebbe dovuto mettere il becco. Girava con uno dei suoi leccapiedi locali e a un certo punto ha detto che si sarebbe fatto una ragazza che hanno incrociato - che, ma guarda un po', sarebbe poi la figlia del citato leccapiedi! Non si smentisce mai: intanto, dev'essere sempre al centro della scena anche in una piccola regione che non saprebbe nemmeno localizzare su una cartina dell'Italia se non ci fosse stato portato, e poi deve sempre far la figura del morto di figa in tutti i posti dove va, anche per fini puramente politici!

    RispondiElimina
  7. Quando passa il primo treno per Saturno???????????????
    Azzarola, no! Non abbiamo già fatto ridere abbastanza tra lui e quelli che son venuti dopo????

    RispondiElimina