Etichette

16 gennaio 2021

giovani e poesia

 https://www.istitutolevi.edu.it/files/file/Poesia%20e%20vita%20al%20tempo%20della%20pandemia.pdf

LA POESIA E LA VITA AL TEMPO DELLA PANDEMIA 

GLI STUDENTI DEL 2020 IN OCCASIONE DELLA 

GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA IIS Primo Levi - Vignola (MO)

HO TROVATO, PER CASO, QUESTO SITO E CI SONO ENTRATA CON UN PO' DI EMOZIONE, CURIOSA DI LEggere i pensieri e le emozioni di questi giovani studenti. Le poesie sono decine e questo sito l'ho messo tra i preferiti con l'intenzione di leggerlo come fosse un diario di ,unirmi ai loro tormenti  e alle loro speranze. Ne pubblico una breve , come esempio .

La falsa prigione 

Mi trovo in casa, da solo, a contemplare

 la solitudine che circonda la mia anima, 

che non le permette di respirare, 

che mi divora pian piano 

e che mi tiene al sicuro. Gabriele Adani 





3 commenti:

  1. Il forzato stare a casa ha spesso stimolato analisi e introspezione, un nuovo sentire, un diverso rapporto con se stessi: più pacato, meno frenetico, capace di generare nuovi stimoli, altri punti di vista. Non c'è solo la depressione nello stare soli. Si possono fare incredibili scoperte, ritrovare il gusto della meraviglia, e fare due chiacchiere con quel tipo che abita da noi. Si, proprio quello che ci appare allo specchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari essere più indulgente e pretenzioso verso di lui.
      A volte mi è capitato di chiedermi chi fosse quell'essere, ti è mai capitato?
      Buona giornata.


      Elimina
  2. È davvero emozionante leggere i pensieri dei tanti giovani poeti, a volte mi capita di leggerne anch'io. E questa poesia da te scelta sembra richiamare, in parte, il pensiero da me esposto ieri. Anche se non è solitudine divorante e che non fa respirare ma che include il silenzio. Spesso la solitudine è molto positiva, almeno per me. Bacio e buona Domenica Cristiana. Grazie.

    RispondiElimina

ANONIMI :NO