Etichette

15 gennaio 2021

DOVE SONO?

 Vivo in un piccolo complesso di case e ville , non so in quanti siamo, ma senza dubbio qualche centinaio . Mia figlia , fino a poco tempo fa viveva in un complesso di case monofamiliari piuttosto popoloso ;parlo al telefono  con amici , scambiandoci anche notizie. Nessuno, che io sappia, è stato mai affetto dal virus covid19, nè conosce qualcuno guarito o malato E voi? sapete di amici o conoscenze di guariti o affetti dal virus?  

 Che esperienza avete e, se simile alla mia, cosa pensate? Lungi da me l'ipotesi del negazionismo.





 

15 commenti:

  1. Cristiana, io ho avuto mio cugino con il covid. Un paio di amici, alcuni conoscenti, dei colleghi di mio marito. Una mia collega. Nel mio palazzo ci sono stati dei morti. No, non credo si possa scherzare su questo. Nè credo che tu voglia fare del negazionismo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella, se pensi che io stia scherzando, allora vuol dire che di me non hai capito un'acca. Il mio è un ragionamento molto più vasto.

      Elimina
    2. Cri, sei tu che non hai capito il senso del mio discorso. Non era diretta a te la prima frase. Però cosa vuoi che possa pensare se vivi in un'oasi felice? Solo beata te😉

      Elimina
    3. Aggiungo che forse il tuo discorso è troppo ampio per il mio cervellino. Taccio.

      Elimina
  2. Cri forse vivi in un luogo ben protetto o forse siete tutti molto prudenti e vigili. Questo mi fa molto piacere.
    Io ho avuto amici stretti che hanno contratto il Covid uno addirittura non ce l'ha fatta...😣
    E nel mio settore lavorativo tanti ma tanti lo hanno contratto.
    Purtroppo c'è e dobbiamo stare molto attenti, non si scherza per niente. Ciao.

    RispondiElimina
  3. probabilmente c'è stato un piccolo focolaio nel reparto dove lavoro e siamo rimasti a casa in 8 tutti con sintomi lievi. Stando ai dati forniti dal mio comune di residenza i positivi in isolamento domiciliare la scorsa settimana erano una 30.

    RispondiElimina
  4. Conosco, conosco, conosco.
    E ho visto anche.
    E conosco gente che lavora nelle case di riposo e anche loro hanno toccato con mano. E nei cimiteri ancor di più.
    Conosco

    RispondiElimina
  5. Ciao, piacere di conoscerti, questo è il mio primo commento nel tuo blog, che conosco e seguo da poco.
    Ho perso una persona molto cara per il covid. Cinque dei miei amici più stretti si sono contagiati, tre di essi sono stati molto male, infine - finalmente - guariti. I colleghi e le colleghe covid positivi del comune per il quale lavoro, un grosso centro del Nord, sono a ieri circa 180. Una collega di mio marito è stata positiva, è stata abbastanza male, infine guarita. Tre utenti con cui lavora mio marito si sono ammalati: uno è stato veramente male, gli altri due non sono stati ricoverati. Infine sono guariti. Mio marito e io abbiamo infatti fatto la "quarantena in casa", dormendo in camere diverse, mangiando separati e senza avere contatti, igienizzando ogni volta il bagno (non abbiamo doppi servizi) e non è stata una bella esperienza; certo nulla in confronto a chi è stato intubato.
    Qundi la risposta alla tua domanda è decisamente sì: conosco persone che si sono ammalate di covid, molte molto male, quasi tutte sono guarite, una purtroppo è morta.

    RispondiElimina
  6. Amici no, ma l'idraulico e il piastrellista si sono ammalati e guariti.

    RispondiElimina
  7. Non so se lo sai che io abito nel luogo dove tutto è incominciato il 21 febbraio scorso. Non solo ho visto morire di COVID tre parenti ma anche tanti tantissimi conoscenti. Ogni giorno, contrassegnato da un incessante andirivieni di ambulanze, era un bollettino di guerra. Sovente ci facciamo questa considerazione, siamo stati fortunati a non essere fra quelli finiti in terapia intensiva o addirittura morti, perché il maledetto virus circolava fra di noi chissà da quanto tempo e in quel momento di certo non usavamo nessuna precauzione.
    sinforosa

    RispondiElimina
  8. Ho avuto amici, colleghi e parenti stretti colpiti e per fortuna guariti. Ritieniti molto fortunata, oppure circondata da persone che non vogliono sapere o farti sapere. Molte sono le ipotesi..

    RispondiElimina
  9. Cara Cristiana, vorrei vedere almeno una volta un mio commento pubblicato, aspetto con ansia, altrimenti prenderò una decisione!!!
    Ciao e buona giornata con un forte forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  10. Io lavoro in ospedale, son Tecnico di Neuroradiologia quindi nell’ambito lavorativo ho solo l’imbarazzo della scelta riguardo ai pazienti COVID più o meno gravi.
    E pure a colleghi che se lo son presi certi in maniera molto grave, ma non a rischio morte , per fortuna.
    Lavoro a Padova , nel mio paesello a circa venti km di distanza so di tanti casi successi a diverse persone di mia conoscenza: il fiorista ( che ha chiuso l’attività per la quarantena ma che ha mandato il figlio a fare la prima comunione e poi pure è andato in giro per i bar , costringendo l’intervento del sindaco a riprenderlo) , il pizzaiolo, genitori di ragazzini a scuola con mia figlia.
    Il figlio della mia madrina di battesimo.
    La famiglia tutta di un mio amico .
    Una signora che lavora come parrucchiera in una casa di riposo.
    Ti bastano?
    Ciao Cristiana.

    RispondiElimina
  11. Posso?
    Mio figlio, mia nuora, mio nipote, positivi ai vari tamponi (tre e quattro), poi fortunatamente negativizzati. Una carissima amica e il padre di un amico morti, di Covid. Mia figlia in quarantena con il compagno, per essere stata a contatto con venti colleghi positivi, alcuni dei quali io conosco personalmente. I 25 residenti della RSA a duecento metri da casa mia, tutti positivi, e qualcuno anche grave.
    Altro non so. Ciao.
    Mafi

    RispondiElimina
  12. Conosco diversi positivi con sintomi lievi, qualcuno in quarantena, uno intubato.

    RispondiElimina

ANONIMI :NO