Etichette

28 ottobre 2020

Quanta leggerezza!

 

Violenza sessuale, ‘graziato’ il politico: pena alternativa.
E’ stato condannato per violenza sessuale ma Paolo Massari non andrà in carcere. L’ex assessore all’ambiente della Regione Lombardiasconterà tutto in terapia, attraverso un percorso peraltro già intrapreso. Dopo quanto accaduto è stato sospeso in via cautelativa dallalbo dei giornalisti ma anche da Mediaset, l’azienda per la quale lavorava.

Prima la cena poi l'invito a casa dove,parcheggiato lo scooter in garage inizia la violenza vera e propria dopo aver chiuso la saracinesca.

L’abuso, l’aggressione e le minacce prima di riuscire a scappare e chiedere aiuto in strada con i vestiti lacerati ed in stato di shock. Il ricovero alla clinica Mangiagalli, poi, e gli esami che hanno confermato la violenza. Resa pubblica la notizia della violenza sessuale da parte di Paolo Massari ai danni dell’imprenditrice, altre sette donne hanno ammesso di essere state abusate dall’uomo.

Ma il gup Tiziana Gueli,  come ha potuto ignorare i precedenti? Non l'ha sfiorata l'idea che  le terapie non servano, che non siano valide al % per vizi del genere?





11 commenti:

  1. Mi sembra una decisione assurda. Ergastolo per chi stupra!

    RispondiElimina
  2. A me staebbe anche bene, vista la sua posizione, se dopo la terapia comunque gli venisse negato ogni impiego nel suo campo.
    Sarebbe una punizione molto forte.

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Io come, hmmm, "terapia" ne avrei ben una in mente, che coinvolge l'uso di attori porno iperdotati come terapeuti per lui.

    RispondiElimina
  4. Comunque tutti d'accordo su punizioni esemplari.. ma la Giustizia rimane sempre troppo molle e permissiva...

    RispondiElimina
  5. Concordo con il post: non è una questione di pena, il processo e la sentenza, seguono l'istruttoria e non il contrario; il focus è la concessione dell'arresto domiciliare in presenza di così tanti precedenti dello stesso reato.
    L'aggravante è il fatto che si tratti di ex amministratore.

    RispondiElimina
  6. direi che "leggerezza" è un eufemismo.
    che tristezza

    RispondiElimina
  7. Ti ho risposto al tuo commento da me :)
    Non è che non passo più, sono passato altre volte, ma solo se ho tempo: ho deciso di dedicare più tempo al mio blog e ai miei lettori, che girare per la blogosfera ;)

    Moz-

    RispondiElimina

ANONIMI :NO