Etichette

19 settembre 2020

PARAOCCHI, ELEMENTARE...

 

Francia, liceali in minigonna contro il dress code sessista: "Il problema è la cultura dello stupro"

Roma, la vicepreside: "Niente minigonne a scuola, sennò ai prof gli cade l'occhio". E le studentesse scoprono le gambe. 

A nessuna vittima di un reato si chiede cosa indossasse al momento dell’offesa, solo alle donne stuprate. Una delle prime domande che le sventurate si sentono porgere da chi raccoglie le loro testimonianze è “com’era vestita?” Se indossi i jeans non è possibile che ti abbiano stuprato (Cassazione, sentenza numero 1636-1999); se non urli con vigore ma dici solo ‘No’ (e nemmeno a voce molto alta) non è possibile che ti abbiano stuprato (tribunale di Torino, 2017); se si tratta di tuo marito e il rapporto è ‘completo’ non è possibile che ti abbiano stuprato (Cassazione, sentenza 2014); se hai bevuto e non sei stata costretta a ubriacarti il fatto che abbiano abusato di te non costituisce una aggravante, (Cassazione, sentenza 32462, 2018).

Una sequenza infinita  di notizie che nel giro di pochi giorni hanno inondato i social e i giornali. Una smania di esercitare un controllo sulle coscienze, passando attraverso i corpi, che ricorda molto da vicino secoli di controllo morale esercitato attraverso il controllo del corpo e della sessualità dalle istituzioni religiose, in tutte le varianti ed a tutte le latitudini.LUCIA GANGALE  STATI GENERALI



5 commenti:

  1. No, così non va.
    Donne, tutte con le gambe al vento. Grazie.
    E poi vogliamo parlare del jeans stretto dei giovani studenti maschi. L'occhio delle insegnanti cadono lì, non lo sapevate? Ahahahahah...
    Quindi tutti con i pantaloni larghi, grazie. 😁
    A parte gli scherzi, è giusto raccomandare serietà ed i ragazzi dovrebbero comprendere le giuste limitazioni. Bacio Cristina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *Cristiana
      Però io avevo scritto giusto, uffi...

      Elimina
  2. Ancora sessismo. Questa volta a scuola.
    Io mi unisco alle ragazze e idealmente ho addosso una mini. Del resto, alla loro età, la portavo.
    iL PECCATO È NEGLI OCCHI DI CHI GUARDA

    RispondiElimina
  3. Non mi intendo di minigonne ma penso che anche a scuola ci si dovrebbe vestire con proprietà. La frase sugli occhi dei professori e delle professoresse, se non è ironica, è infelice.

    RispondiElimina

ANONIMI :NO