Etichette

17 febbraio 2020

PARLARE A VANVERA

Matteo Salvini sull'aborto: "Il pronto soccorso non è la soluzione a stili di vita incivili"
Così Matteo Salvini ha parlato dell'afflusso di donne "non italiane" che chiedono l'interruzione di gravidanza, nei pronto soccorso di Roma.

"Ci sono immigrati che hanno scambiato i pronto soccorso per un bancomat sanitario per farsi gli afari suoi senza pagare una lira. È ora di smetterla che ci siano migliaia di cittadini non italiani che hanno preso il pronto soccorso come l'anticamera di casa loro. Io dico che la terza volta che ti presenti paghi"

Poi ha continuato, tra gli applausi: "Delle infermiere del pronto soccorso di Milano mi hanno segnalato che ci sono delle donne che si sono presentate per la sesta volta per una interruzione di gravidanza. Non entro nel merito di una scelta che compete solo alla donna. Non è compito mio né dello Stato dare lezioni di morale o di etica a chiunque, è giusto che sia la donna a scegliere per sé e per la sua vita. Però non puoi arrivare a prendere il pronto soccorso come la soluzione a uno stile di vita incivile per il 2020".

Allora denunci queste complici  di ABORTI CLANDESTINI  perché, come scrive , tra le altre cose, la giornalista Lavinia  Rivara "Peccato non si capisca come questo possa avvenire, quanto meno in modo diffuso. L'interruzione di gravidanza nei primi tre mesi in Italia è regolamentata dalla legge 194 del 1978, che prevede una procedura precisa: la donna per richiederla deve portare la documentazione necessaria presso una struttura pubblica e poi attendere sette giorni per escludere eventuali ripensamenti. Solo dopo potrà accedere all'interruzione (ammesso che trovi il medico disponibile, visto che circa il 70 per cento è obiettore di coscienza)

Questo sbruffone che sa tutto, pensi invece a come arginare il continuo aumento di numeri dei femminicidi, lui che con la sua nuova legge sulle armi del 2018 ha approvato  Il decreto che elimina qualsiasi obbligo di attestare con un’autocertificazione, di aver informato i propri conviventi maggiorenni del possesso di arma da fuoco,  e non c'è dubbio che conosca bene come la pensa il suo elettorato
La maggior parte dei "femminicidi" compiuti in Italia nel 2018 è stata commessa con l'uso di armi da fuoco: si tratta del 38%, rispetto al 29% eseguiti con coltelli e pugnali, al 20% per soffocamento e al 13% con un oggetto contundente. Lo dice il Rapporto della Polizia di Stato "Questo non è amore".


7 commenti:

  1. Volendo trovare un nesso tra aborti e femminicidi, bisognerebbe forse guardare alla carenza di pressione educativa a tutti i livelli (scuola, servizi sociali, mass media) verso i giovanissimi e verso le persone meno acculturate. Anticoncezionali, rispetto e autonomia delle donne vanno di pari passo. La chiesa cattolica ha grosse responsabilità in queste carenze. L'iniziativa pubblica dovrebbe incidere di più.

    RispondiElimina
  2. L'aborto è disciplinata da una legge e bisogna rispettarla.
    Certamente l'aborto non è un contraccettivo che non costa niente.

    RispondiElimina
  3. Solo un imbecille come lui può pensare che una donna possa affrontare con estrema facilità e superficialità un tragedia personale come l'aborto e magari farlo sei/sette volte.
    Tutta fuffa propagandistica che può attecchire solo tra gente ignorante come lui. Il problema è che sono tanti...

    RispondiElimina
  4. Affermazione di Salvini di uno squallore mostruoso. Sposo in pieno le parole di Mariella.

    RispondiElimina
  5. C'è da chiedersi se il baluba abbia mai parlato di persona con una donna che ha subito (volontariamente o meno) un aborto.

    RispondiElimina
  6. Il mio progetto di legge prevede che chiunque dica in italiano "voglio vivere in Italia" ottenga ipso facto la cittadinanza. A Salvini, per contro, viene garantita la cittadinanza sudamericana o siberiana, a sua scelta, con obbligo di dimora.

    RispondiElimina
  7. If you're trying to lose pounds then you have to try this totally brand new personalized keto meal plan diet.

    To create this service, licensed nutritionists, fitness couches, and professional chefs have joined together to produce keto meal plans that are powerful, suitable, price-efficient, and satisfying.

    From their launch in early 2019, 100's of clients have already remodeled their figure and health with the benefits a professional keto meal plan diet can give.

    Speaking of benefits: clicking this link, you'll discover 8 scientifically-certified ones given by the keto meal plan diet.

    RispondiElimina

ANONIMI :NO