15 febbraio 2020

INCREMENTARE LE NASCITE.

 L’incubo costante della denatalità fu alla base di tutta la politica antifemminista che caratterizzò il ventennio fascista. Per il governo del Littorio era fondamentale avere tante madri disposte a mettere al mondo tanti figli sani e robusti. Dunque un aspetto altrettanto fondamentale e consequenziale a quello trattato prima, è quello riguardante la repressione fascista contro le lavoratrici italiane, la maggior parte delle quali venne privata del diritto al lavoro, nella convinzione che rilegandole dentro casa avrebbero dedicato la loro vita all’unico loro dovere, quello della maternità

Con l'instaurazione del regime fascista, i diritti delle donne subiscono una radicale battuta d'arresto; l'ideologia fascista vede nella procreazione il dovere primario della donna.[ Una serie di leggi mirano a costringere le donne italiane nuovamente ed esclusivamente al loro ruolo di mogli e madri: ad esempio, il Regio decreto 9 dicembre 1926, n. 2480 vietò alle donne l'insegnamento nei Licei (art. 11), dando l'esclusiva femminile all'istruzione degli istituti magistrali. Il Codice di Famiglia viene ulteriormente inasprito dal fascismo, ponendo le donne in uno stato di totale sudditanza di fronte al marito.

 Si attribuisce al Duce questa battuta:”Le donne debbono tenere in ordine la casa, vegliare sui figli e portare le corna
Per consolidare il proprio regime improntato sull'autoritarismo, Mussolini adottò una politica anti-femminista, che impose alla donna l'esclusivo ruolo di madre-casalinga e facendo così della maternità, oggetto di pubblica esaltazione, a sostegno della forza nazionalista dello Stato

Allo scopo di incrementare le nascite, lo Stato fascista vietò l'uso di anticoncezionali e il ricorso all'aborto, nonché qualsiasi forma di educazione sessuale.
La funzione procreativa femminile, come si è preannunciato, determinò un progressivo allontanamento della donna dalla sfera pubblica.
Poiché le opportunità occupazionali per le donne, andarono drasticamente riducendosi, sino allo scoppio del secondo conflitto bellico, ogni ragazza non riceveva incoraggiamenti a proseguire gli studi
.:

Anche nel nuovo Codice Penale sono confermate tutte le norme contrarie alle donne, aggiungendovi l'art. 587 che prevedeva la riduzione di un terzo della pena per chiunque uccidesse la moglie, la figlia o la sorella per difendere l'onore suo o della famiglia (il cosiddetto "delitto d'onore").
La posizione del fascismo è rafforzata dalla sua coincidenza con quella della Chiesa con la quale i legami si fanno più stretti dopo i Patti Lateranensi del 1929. Nell'enciclica Casti Connubii (1930) si ribadisce il ruolo primario della donna come madre e si condannava come "contro natura" ogni idea di parità tra i sessi
. E' accolta con favore la medaglia d'argento conquistano dalle ginnaste italiane nella prima partecipazione femminile dell'Italia ai Giochi Olimpici del 1928.
C'è il timore tuttavia che la donna attraverso lo sport possa acquisire troppo indipendenza e libertà e così, anche su pressione del Vaticano, nessuna atleta è inviata a rappresentare l'Italia ai Giochi Olimpici del 1932. Nel '36  la prima medaglia d'oro a una donna italianaLa medaglia d'oro di Ondina Valla

Possibile che Giorgia Meloni , la leader di Fratelli d'Italia, non abbia pensa to emulare Mussolini  proponendo misure analoghe per l'incremento delle nascite?  Probabilmente, no, infatti il suo movimento non si chiama  "fratelli e sorelle d'Italia" Non si è mai espressa e ignora, o finge di ignorare, quanta poca considerazione avesse il Duce verso le donne, a parte la sua ossessione sessuale.Ecco cosa dovrebbe proporre la Meloni  nelle piazze, visto il drammatico calo delle nascite in Italia : fuori le donne dai posti del potere della politica, fuori le donne dai posti dirigenziali,  stiano a casa a disposizione dei mariti e gettino via gli anticoncezionali. Dia il buon esempio, da buona donna-madre-cristiana.









9 commenti:

  1. Cara Cristiana, possiamo stare tranquilli le nascite non aumenteranno di sicuro.
    Non saprei quale ricetta ci possa essere, che le donne siano costretta a lavorare per vivere.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Il punto non è la donna ma l'ideologia reazionaria, che si spalma su entrambi i sessi. In questo la parità di ogni genere è arrivata molto tempo fa. La biologia segna delle differenze non del tutto trascurabili tra maschi e femmine, non a favore dell'uno o dell'altro, ma con una certa diversità. Per esempio le donne, a occhio e croce, sono meno portate dei maschi all'ideologia e alla guerra. La chiesa cattolica si distingue da altre chiese (cristiane e non) per una grande capacità di fare soldi e per una altrettanto grande tendenza al conservatorismo e al tradizionalismo più retrivo.

    RispondiElimina
  3. Morta la famiglia sparisce automaticamente il desiderio del figlio. L'amore è a termine e la coppia pensa che dopo dieci anni di matrimonio o convivenza, l'eventuale figlio avrebbe un padre o una madre di un altro/a.
    Questo fenomeno si chiama nichilismo, cioè abbattere i vecchi valori con altri più in linea con la società attuale. I nuovi valori sono: la sostituzione dell'amore con il sesso, il carrierismo, l'apparenza, il prestigio, il denaro.
    Buona domenica Cri.

    RispondiElimina
  4. Non è certo con un ritorno a queste assurdità del ventennio che si incrementano le nascite ma magari avendo sempre più famiglie con redditi che diano tranquillità per pensare ad un figlio, magari avendo la possibilità di scaricarsi le spese degli asili nido e scuole per l'infanzia o avere dei bonus (questo ora in parte si fa), permettere alla donna di non dover rinunciare alla propria carriera ed al proprio lavoro se li ha e li vuole mantenere solo perché è diventata mamma. perseguire quei datori di lavoro che ancora oggi fanno firmare in bianco le lettere di dimissioni nel caso una dipendente resti incinta. Ecco forse se si partisse da queste piccole cose, non dimenticando ripeto il miglioramento delle condizioni economiche di molte famiglie, allora si potrebbe avere un incremento delle nascite.

    RispondiElimina
  5. Qui remo controcorrente: no, non possiamo più incrementare le nascite. Su questa Terra sempre più piccola, e sempre più devastata, siamo dieci se non dodici miliardi: troppi. La denatalità è un atto dovuto se vogliamo continuare a vivere, come specie, per qualche altro secolo; così come siamo non arriveremo al 2100 con le risorse che già adesso non abbiamo più. Non dico che bisogna cominciare ad ammazzare gente, eh: non sono così brutalmente estremista. Cominciare a tirare i remi in barca con le nascite, in maniera naturale, non forzata (in Cina hanno visto che il controllo delle nascite non funzionava e l'hanno abolito, tanto non cambiava niente) è l'unica soluzione.

    RispondiElimina
  6. Ah, nota fuori tema: ti preghereri di cancellare un commento sopra, che è spam puro.

    RispondiElimina
  7. Concordo con dumdumderum. È impensabile che si possa parlare di futuro a questi ritmi di crescita demografica. E il bello è che quando il buon vecchio Thomas Malthus diceva queste cose era spernacchiato da tutti.

    RispondiElimina
  8. Credo e spero che gli insegnanti e i genitori provvedano all'informazione dei giovani sulla contraccezione, con meno fake news dell'informazione via smartphone, come sulle altre cose della vita. Mi auguro che sia definitivamente tramontata, in Italia, l'epoca del "don't ask don't tell" sui fatti della natura. Confesso di avere forti dubbi che questo sia vero in ogni parte d'Italia.

    RispondiElimina
  9. If you're attempting to lose pounds then you certainly need to try this totally brand new custom keto plan.

    To design this service, certified nutritionists, fitness couches, and chefs joined together to develop keto meal plans that are productive, suitable, price-efficient, and delightful.

    Since their first launch in 2019, 100's of clients have already transformed their body and health with the benefits a good keto plan can offer.

    Speaking of benefits: clicking this link, you'll discover eight scientifically-tested ones provided by the keto plan.

    RispondiElimina

cristianamarzocchi2@gmail.com