Etichette

09 agosto 2018

SEGNI PARTICOLARI?

Il presidente del Consiglio ha ricevuto ieri i giornalisti a Palazzo Chigi per un'insolita conferenza stampa. Insolita perché non aveva proprio nulla da dire. E infatti è riuscito a rispondere gentilmente a tutte le domande, senza dare una sola notizia
 Il premier Giuseppe Conte ha ricevuto ieri i giornalisti a Palazzo Chigi per un'insolita conferenza stampa. Insolita perché non aveva proprio nulla da dire. E infatti ha risposto amabilmente a tutte le domande riuscendo a non dare una sola notizia, frantumando il primato di Arnaldo Forlani che una volta si fermò a parlare con i giornalisti in Transatlantico, finché uno di loro (Maurizio Caprara del Corriere) lo interruppe dicendogli: "Presidente, si rende conto che lei sta parlando da un quarto d'ora senza dirci assolutamente nulla?". Il segretario della Dc sorrise, serafico e sornione: "Potrei continuare per delle ore".
E' stato capace di liquidare tutte le questioni più spinose, dalla Tav ai vaccini, dalla Rai alla Tap, infiocchettando formule vaghissime come "stiamo valutando", "faremo la sintesi", "l'argomento è all'attenzione del governo" e "vedremo". Stava andando in scena l'emersione del sommergibile Conte, la trasformazione del premier invisibile in un personaggio nuovo di zecca: il Pacificatore. Un tranquillo uomo di governo che non è spavaldo, non è aggressivo, non è arrogante, non è sgarbato e non è spettinato.Un principe del Nulla che non scalda i cuori. Ma anche un premier che non spaventa nessuno, a differenza dei suoi due vice. Un premier che vuole far sapere agli italiani che non devono preoccuparsi perché a Palazzo Chigi c'è lui, Giuseppe il Pacificatore. 

Sebastiano Messina ha saputo scrivere, con la capacità e l'ironia che lo distinguono, ciò che frullava da tempo nella mia mnte, ma non riuscivo ad esprimer.In 50 anni d'interesse per  politica, da parte mia, mai avevo visto un siffatto PdC. Dovrebbe firmarsi N.N, per l'anonimato che lo caratterizza.
Segni particolari, un accenno di frangetta.
Sebastiano Messina  ha saputo dire , con la capacità e l'ironia che lo distinguono, ciò che frullava da tempo nella mia  mente  ma mi mancava la capacità di esprimere
Un PdC , in 50 anni d'interesse per la politica, non l'avevo mai visto
Dovrebbe firmarsi N.N  per l'anonimità che lo distingue.
Sebastiano Messina  ha saputo dire , con la capacità e l'ironia che lo distinguono, ciò che frullava da tempo nella mia  mente  ma mi mancava la capacità di esprimere
Un PdC , in 50 anni d'interesse per la politica, non l'avevo mai visto
Dovrebbe firmarsi N.N  per l'anonimità che lo distingue.

12 commenti:

  1. Congratulazioni Cris, sei unica. Vengo a sapere adesso, informato direttamente da te, che negli ultimi cinquanta anni hai "inseguito" la politica senza capirci nulla. Eppure li hai vissuti in diretta gli anni della DC, Forlani, Rumor, ANDREOTTI, rutti -pardon, TUTTI- eccellenti comici, laddove gli unici buoni sono stati eliminati dalle sagrestie -De Gasperi- e dalle Brigate Rosse Moro.
    Ma ti pare che se io fossi stato capace di contar balle á la Renzì o a dir minchiate fritte á la Piddì mi sarei lasciato scappare l'occasione di diventare almeno sottosegretario?
    Giuseppe Conte ha lo spessore politico di una flatulenza alla merda di gatto, che non puzza quasi niente, ma se l'origine della puzzetta ti si attacca alla suola delle scarpe ti accompagna tutto l'anno.
    Ho quasi singhiozzato nel leggerti, povera cara, tradita nell'intimo da quei cattivacci dei pentastellati agli ordini del banditaccio Matteo Salvini.
    Il mio consiglio, data la calura, è di non abbandonare la posizione d'onore in quell'amaca a rete immersa nella piscina di tua figlia, mentre le tue nipotine a turno controllano se galleggi con grazia e intanto scattano foto ticordo.
    È una soddisfazione avere nipotine così, lascialo dire a me che me ne intendo, e non ti incavolare se ti ho preso un po' per il sedere. Sai, ci sono avvezzo con Anna Maria.

    RispondiElimina
  2. Essì, te ne stai in Germania e assisti quale spettatore ai film italiani, dando l'Oscar a Salvini, che è quanto di più lontano possa esserci dalla tua 'romanitudine'.
    Fai dello spirito di patate sull'articolo delizioso di Messina, estremamente realistico. E cosa c'entra la mia ignoranza politica , con la piscina e la rete e le mie nipoti che tiri in ballo così da poter prendere per il sedere anche loro?!?.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AHAHAHAHAHAH
      Hai preso d'aceto. che era quello che volevo.
      GRRRRR
      GRRRRR
      GRRRRR
      Si sente che digrigni.
      La mia romanitudine non è in discussione.
      Salvini non è da Oscar ma a me -come ben sai- piacciono quelli che te lo sbattono sul muso senza paura di offenderti e non quelli che se lo imburrano per non farti troppo male.
      Non ho preso per il sedere né te né le tue adorabili nipotine: il mio consiglio assolutamente sincero era di disinteressarti del politichese -che tanto non porta buono a nessuno- e di continuare a rinfrescarti come facevi bravamente in quelle belle foto.
      Il tutto detto con nonchalance.
      Ciao e buona serata.

      Elimina
  3. Mi piace il titolo, che sottintende la usuale conclusione della formula: NESSUNO.

    RispondiElimina
  4. Ormai si sa che Salvini ha a disposizione due pupazzi, due burattini: vediamo che commedia è in grado di mettere in scena.Per ora ha saputo solo abbaiare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Propongo una griglia 3 x 3. Spocchia, astuzia, potere. Da 0 a 5.
      Salvini: spocchia 5, astuzia 4, potere 5. Totale 14.
      Di Maio: spocchia 4, astuzia 5, potere 3. Totale 12.
      Conte: spocchia 1, astuzia 4, potere 0. Totale 5.

      Elimina
    2. @UNKNOW - Adesso divertiti col tuo 3x3 con questi nomi

      MATTARELLA
      RENZI
      BERLUSCONI

      Elimina
    3. Non mi ci diverto per niente.

      Elimina
    4. Quasi quasi te do raggione: nun c'è da divertisse c'è da piagne.

      Elimina
  5. Conte si adegua ai due pupazzi al governo: hanno promesso il mondo e stanno mantenendo il nulla, dibattendosi a vuoto su tutte altre questioni.. se li lasciamo fare potrebbero andare avanti cinque anni senza fare niente, un po' come la Raggi a Roma che se l'è cavata con la spiaggia finta sul greto del fiume della capitale, senza neanche una doccia però, forse pensava che facessimo il bagno direttamente nel "biondo Tevere"?!?

    RispondiElimina
  6. Ti posso fare una domanda?
    Ma come si fa a pretendere da due che mai ebbero un incarico importante e che adesso sono a capo di un governo nuovo, come si fa a pretendere che in due mesi rovescino un istituzione vecchia come il cucco?
    Ma dimmi cosa ha fatto in due anni il Matteeo Irrenzi, oltre a buttare milioni e milioni nel cesso -aereo privato da 320 posti, treno in giro per l'Italia a raccontar cazzate- oltre a leggi della minchia strozza economia e preparare il tracollo del suo partitino con un referendum nefasto, che se perdeva il quale non ci avrebbe fatto più vedere la sua faccia, che era una minaccia secondo lui e mai fu una promessa, visto che ancora i contribuenti gli debbono pagare lo stipendio da senatore?
    Due anni di schifo, ecco cosa ha fatto lui ed altrettanto il suo leccaculo che lo ha seguito. Cerca di essere serio, Franco, che ci riesci benissimo.

    RispondiElimina
  7. ... ma prima ancora di Renzi, come hanno ridotto l’ Italia i governi del signor Berlusconi e compagnia? E per ben vent’anni?
    Noi italiani, ovunque ci troviamo, siamo sempre gli stessi: pressapochisti, banderuole al vento, provinciali, chiacchieroni a fondo perduto, ignoranti, insofferenti agli altri (senza riflettere che in ogni dove abbiamo messo radici e il più delle volte radici mafiose, disoneste; che schifo il non saper fare una vera autocritica). Sovente, e ultimamente ancor di più, mi capita di vergognarmi di essere italiana.
    sinforosa

    RispondiElimina

ANONIMI :NO