30 settembre 2018

Un po' per ridere e un e un po' per ammirare


Crozza-Conte tuttofare di Palazzo Chigi: leva i bordi ai toast e prepara spremute ai ministri



I cani del soccorso alpini
Appesi alle imbracature e calati lungo le pareti rocciose, oppure lanciati alla ricerca di persone delle quali sono perse le tracce. Da alcuni giorni i sentieri della Valle Stretta, alle porte di Bardonecchia, sono un concerto di latrati delle unità cinofile del soccorso alpino giunte fino qui da ogni parte d'Italia per ottenere la certificazione al termine del periodo di addestramento, una sorta di esame di maturità del cane, che gli consentirà di operare al fianco delle squadre di emergenza nella ricerca di dispersi in montagna




All’interno della società moderna il cane svolge il ruolo di guida e pastore per greggi di ovini, attività ancora in uso nelle realtà contadine e rurali sparse nel mondo. particolare attraverso il soccorso in mare e per terra,. Oppure il recupero di dispersi a causa di un crollo, un terremoto, una valanga o lo smarrimento del sentiero principale in un bosco.
Come non citare i cani molecolari in grado di individuare le molecole legate a un odore, spesso utilizzati per il rintracciamento di persone scomparse a causa di un omicidio o un fatto grave di cronaca. Ma anche gli esemplari antidroga e per l’individuazione di materiale esplosivo fino al denaro illegale, quindi i cani guida per persone con problematiche visive, mentali e motorie. In alcune parti del mondo questi quadrupedi trovano spazio anche nell’addestramento militare o come supporto per veterani di guerra, nella pet therapy casalinga o in strutture ospedaliere, fino all’ingresso all’interno delle classi scolastiche come supporto per i bambini in difficoltà. Senza scordare il cane da slitta e quello per il recupero dei tartufi. Nel tempo il quadrupede ha dimostrato un’incredibile capacità d’adattamento, crescendo emotivamente e mentalmente fino ad anticipare i comandi dell’uomo.
Un mestiere del cane caduto in disuso
 Nella Romagna si ha un gran gusto, del resto lodevolissimo, per la carne allo spiedo. C’era, per far girare lo spiedo, un meccanismo mosso da un cane.
Michele Lessona - I cani (1870)
9. Cane girarrosto

5 commenti:

  1. Cara Cristiana, ho visto Crozza eh, che dire? Non si può non ridere, quel "monello" di Crozza prende di mira proprio tutti e i suoi autori sono davvero dei sinceri "creativi".
    Buona domenica.
    sinforosa

    RispondiElimina
  2. Cara Cristiana, il cane non è solo amico dell'uomo, ma lui lo ama e fa tutto per aiutarlo.
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. I cani hanno tante doti, tutte apprezzate assai, ma la fedeltà è quella che più viene lodata.
    Übrigens: chissà che buon sapore aveva quella carne allo spiedo girato dal cane di turno?

    RispondiElimina
  4. Crozza prende di mira proprio tutti e gli autori gli mettono in bocca “amare ridicole” verità. Buona notte.
    sinforosa

    RispondiElimina
  5. I cani sono animali fantastici. Crozza è Crozza, tagliente, sarcastico, attento a quanto ci accade intorno e divertente.

    RispondiElimina