2.28.2018


Per chi voteranno i diciottenni? Lo abbiamo chiesto a lorohttps://www.vanityfair.it/news/politica/2018/02/24/


Sono i neomaggiorenni, ragazzi e ragazze nati nel 1999, la generazione zero che poco dopo avere spento le diciotto candeline si trova davanti al primo decisivo voto politico. E a giudicare da queste interviste, non appare poi così disorientata. Anche se i sondaggi dicono il contrario. In base alle diverse indagini pubblicate nelle settimane precedenti al voto, quasi il 50 per cento dei diciottenni non sembra essere interessato alle prossime elezioni. L’altra metà ha invece idee disparate.


Secondo un sondaggio realizzato dall’Istituto Piepoli per La Stampala maggior parte dei voti della generazione zero andrà al Partito Democratico e al Movimento 5 Stelle, mentre il centro destra nel suo complesso non supera il 32 per cento, si posiziona quindi nettamente più basso rispetto al resto dell’elettorato. 
Iniziano a comparire anche misurazioni sulle preferenze degli elettori per quello che riguarda gli scenari post-voto. Ancora Tecné ha chiesto agli italiani quale "Grande Coalizione" preferirebbero per guidare il Paese. Il 18,6% indica quella composta dal Pd e da Forza Italia, l'11,3% quella tra Movimento 5 Stelle e Lega e il 4,2% quella composta da M5S e Lega. Ma la preferita è di gran lunga quella composta dal Pd e da Liberi e Uguali: ina ricomposizione del centrosinistra è vista come favorevole e auspicabile dal 45,8% degli intervistati da Tecné.

Ho una nipote neomaggiorenne e una ventenne che non ha ancora mai votato per le Elezioni Politiche.
Tutte e due mi hanno detto che voteranno  M5Stelle,ma mi hanno raccomandato di non dirlo al papà.
Mio genero è una persona magnifica  generosa e responsabile, ma è amministratore delegato nell'azienda di famiglia . Non so per chi voterà questa volta, visto che S.B. è alleato della lega che detesta.








6 commenti:

  1. Hai ancora 4 giorni per farle tornare sui loro passi e far scegliere qualcosa di più serio :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Cara Cristiana, non voglio più sentire parlare di partiti e di elezioni!!!
    Questi 4 giorni che restano voglio stare in pace, così con calma giudicherò i risultati del 4 marzo.
    Ciao e buona serata con il gelo e un abbraccio e un sorriso.:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Beh nessun problema, adesso oltre al padre delle ragazze anche tutto il mondo web sa cosa voteranno le tue nipoti :-)
    Comunque io non voterò, nessuno dei partiti merita il mio voto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le nipoti non hanno problemi a dire per chi votano e sono fiere di votare per la prima volta, mentre mio genero non sa neanche cosa sono i blog.
      Non sono così sprovveduta.

      Elimina
  4. Complimenti alle tue nipoti che per la prima volta andranno al vot e hanno scelto i 5 stelle. Il mondo della politica è ormai troppo "vecchio", sempre le stesse facce, sempre le stesse cose ... credo che bisogna avere il coraggio di cambiare, almeno provarci.

    RispondiElimina