2.26.2018

Dico bene o dico sciocco?

Ho  deciso : turandomi il naso voterò  i 5stelle
sperando che non si allei mai a Forza Italia-Lega e Fratello d'Italia
e anche perché, essendo il nemico giurato di S.B. qualcosa di valido potrebbe anche fare, specie  alleandosi col  PD, dal momento che nessuno per ora potrebbe governare senza alleanze, come dicono i sondaggi


















18 commenti:

  1. Meglio Silvio che questi.
    E ho detto tutto...

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Il voto a turanaso è sempre fallimentare - e poi, visti i disastri che hanno combinato o stanno combinando dove hanno ottenuto la maggioranza, guarda, mi trovo a concordare a metà con Moz - perché in ogni caso il distruttore dell'Italia non merita certo il miovoto.

    RispondiElimina
  3. Tranquilla Cristiana. Non impressionarti per i berlusconiani.

    RispondiElimina
  4. N. B.: ribadisco per chi potrebbe non capire: ho detto che non avranno il mio voto né i grUllini né il caimano, e nemmeno il Bombapartito, se per questo. Come ho già detto altre volte, il mio voto lo avrà una (magari due: una per camera) di quella decina o più di liste disallineate che manco raggiungeranno l'1% - il che equivale quasi ad annullare la scheda, se non per il fatto che ogni scheda nulla è un voto in più per i soliti tre, mentre il mio sarà un voto in meno per loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per carità, manco io voto B, appunto dico: paradossalmente meglio B che M5S :D

      Moz-

      Elimina
    2. È solo che mi è parso che qualcuno ci avesse presi per caimaniani - ma potrei aver valutato qualche parola nel peggiore dei modi.
      Comunque: tra il fossile e il "nuovo che avanza" - infatti sono tutti avanzi (di galera...) - abbiamo proprio l'imbarazzo della scelta. :D

      Elimina
  5. Votare è sempre difficile e difficile è anche non viotare - purché siano entrambe scelte consapevoli e ragionate: tutte e due hanno delle conseguenze. DEtto ciò, io sto oscillando tra Potere al Popolo e la dichiarazione di non voto fatta al seggio il giorno delle elezioni.

    Ti scrivo anche per segnalarti il post sul meme Blogger Recognition Award. Grazie per questa bella finestra che mi hai spalancato :)
    G

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il link: https://laconfidenzalenta.blogspot.it/2018/02/blogger-recognition-award-la-prima.html#more

      Elimina
  6. La realtà è che ci sono partiti e bisogna scegliere. Il partito del Potere al popolo non esiste e somiglia all'altra utopia: potere alla classe operaia.
    Le vittime del socialismo reale gridano vendetta contro le ideologie sbagliate e le utopie catastrofiche.

    Nell’ordinamento italiano non è previsto alcun quorum strutturale per le elezioni politiche e per il referendum confermativo di cui all’articolo 138 della Costituzione, mentre esso è previsto per il referendum abrogativo di una legge ordinaria. Vi è anche la previsione dei un quorum nei referendum per modificare i confini amministrativi delle regioni.


    Il non votare favorisce solo chi vince le elezioni.

    RispondiElimina
  7. È pure vero che ne abbiamo provate di strade e forse andrebbe la pena cambiare strana, ma credo sia un rischio troppo grande, io devo ancora riflettere!!!
    Forse quello che si dice che a rovinato l'Italia a creato migliaia di,posti di lavoro.
    Ciao e buona settimana con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. No Cristiana, non votare turandoti il naso.

    RispondiElimina
  9. Mi scuso per "l'entrata a gamba tesa", ma di fronte a tanta incertezza, io ho le idee chiare e dichiaro pubblicamente che voterà al centro, ma non escludo la destra o a sinistra, con un occhio verso le piccole liste civiche.
    Dipende da chi vince.

    RispondiElimina
  10. Hai lasciato il Faro incustodito?
    :)

    RispondiElimina
  11. D'accordo nel turarsi il naso; non potresti anche chiudere gli occhi? LOL
    (cesare)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché Cesare? Consigliami tu, allora.

      Elimina
    2. Impossibile consigliare in questa materia (come in altre). Io voterò per far continuare il lavoro di Franceschini, Minniti e altri...

      Elimina
  12. Io li ho votati in passato e credo che siano ancora i più credibili ma certe cose riguardanti la faccenda Cassimatis a Genova e prima ancora Pizzarotti a Parma hanno aperto in me una serie di perplessità sulla loro democrazia interna. Resta il fatto che non hanno mai tradito il loro elettorato e sono ripeto i più credibili, secondo me. Io cmq…. no beh per sapere cosa farò il 4 marzo ti invito a leggere il mio post :-)))

    RispondiElimina