Etichette

20 settembre 2021

QUESTO POST NON E' ADATTO A PERSONE CHE NON GRADISCONO ARGOMENI SESSUALI

 I fratelli Bianchi accusati del brutale pestaggio che ha causato la morte del giovane Willy a Colleferro, in provincia di Roma si lamentano perchè, in carcere li accusano di essere degli infami e temono di essere accoltellati. Nel contempo ricevono  lettere di ammirazione da parte di ragazze infatuate., che destano la gelosia della fidanzata di uno dei due.

Incuriosita da questo desiderio ---aberrante--- ho fatto qualche ricerca e ho trovato il termine più adatto a questa patologia : " ibristofilia " un particolare tipo di parafilia, che consiste nel provare attrazione morbosa per coloro che hanno commesso dei reati oltraggiosi nei confronti dell’umanità.  

https://www.criminaltalks.it/2021/05/03/attrazione-letale-innamorarsi-di-partner-che-uccidono-il-terreno-dellibristofilia

Inizialmente, nel riferirsi a tale manifestazione, ci si è mossi sul terreno della perversione; uno dei primi studiosi ad occuparsi di perversione è stato lo psichiatra tedesco Krafft – Ebing. L’autore ha classificato dal punto di vista clinico le psicopatie sessuali ed individuato un elemento che contribuisce a stabilizzare le perversioni, definito “onanismo psichico”. Tramite il meccanismo in questione, l’individuo si rappresenta la persona o l’oggetto che provoca in lui eccitazione e trae piacere da tale rappresentazione. 

John Money, psicosessuologo, ha coniato un termine per la parafilia di queste donne, secondo lui soffrono di ibristofilia, ovvero provano un’attrazione morbosa per chi ha inflitto violenza e dolore.

Tale patologia , l’ibristofilia,  è un disturbo nella V edizione del DSM-V (manuale dei disturbi psichiatrici) e rientra nelle parafilie, cioè un disturbo della sessualità.


In Italia  fu un caso eclatante quando Il 28 agosto Donatella Papi, la giornalista che Il 10 marzo 2010 ha sposato nel carcere di Velletri Angelo Izzo, il mostro del Circeo, ha decicato all’ex marito una lunga dedica di auguri postando la canzone di Gianna Nannini “Sei nell’anima”.

. "E' stato un vero matrimonio d'amore": così la giornalista uscendo dal carcere, al termine della cerimonia. "Sono una sposa serena - ha detto - ho sposato l'uomo che amo

Il matrimonio tra Izzo e la Papi è durato poco più di un anno. La donna, che subito dopo le nozze aveva annunciato raggiante di aver coronato il suo sogno d’amore, il 12 aprile 2011 ha chiesto la separazione, affermando: «Angelo non è colpevole dei reati che gli sono attribuiti ma di altri fatti gravissimi per la nostra Repubblica e deve ora chiarire con la giustizia quello che ha detto a me”»

  • Uno dei più famosi esempi di ibristofilia è il gran numero di donne che è stato attratto dal serial killer statunitense Ted Bundy dopo il suo arresto. Bundy attirava spesso decine di donne nelle aule dei tribunali dove si tenevano i suoi processi e, durante gli anni della sua carcerazione, ha probabilmente ricevuto centinaia di lettere d'amore.
  • Richard Ramirez, "the Night Stalker", dopo il suo arresto, durante i processi e la detenzione, ricevette centinaia di lettere da uomini e donne; una di loro arrivò anche a sposarlo.
  • Jeffrey Dahmer, un altro serial killer statunitense, soprannominato "Il mostro di Milwaukee", aveva una schiera di donne innamorate di lui, le quali, negli anni della sua detenzione, gli hanno fatto recapitare lettere d'amore, soldi e regali vari.
  • Anche terroristi come il norvegese Anders Behring Breivik[10] e il kirghiso Dzhokhar Tsarnaev, uno degli attentatori della maratona di Boston del 2013,[11] sono stati oggetto di ibristofilia.
  • Criminali italiani che erano giunti agli onori delle cronache come Pietro MasoErika De Nardo e Mauro Favaro e altri hanno ricevuto lettere di ammiratori che dichiaravano tutto il loro interesse, anche amoroso, e la loro approvazione per i reati commessi.









     


  

14 commenti:

Franco Battaglia ha detto...

Io non avrei perso neanche tempo in ricerche...

MikiMoz ha detto...

Sì, alcune vicende le conoscevo (come Ted Bundy, o il nostrano Izzo...). Evidentemente queste persone hanno un certo fascino, un ascendente particolare su chi è disturbato.
Ma non credo sia il caso dei due fratelli Bianchi, non hanno niente di attraente...

Moz-

Gus O. ha detto...

In un film " Il portiere di notte" la regista Liliana Cavani parla dei campi di concentramento nazisti. Un ufficiale pretendeva da una prigioniera, una ragazza molto bella, coito orale giornaliero.
Finita la guerra questa ragazza trova il nazista e invece di denunciarlo seguita a farci l'amore.

cristiana marzocchi ha detto...

Tempo perso? Non penso Mi interessava questo argomento di cui non sapevo niente. Avevo avvisato che il post non era per tutti.

Cesare ha detto...

Poi c'è l'attrazione che esercita la notorietà. Il sogno di apparire sul giornale o in TV.

Franco Battaglia ha detto...

Il masochismo esiste da sempre, e i disturbati - come li definisce giustamente Moz -, anche.

Giovanni ha detto...

Sono sempre stato convinto che bisogna parlarne spesso di argomenti di perversioni e non sessuali. Apprezzo la tua ricerca che ignoravo.

alberto bertow marabello ha detto...

Io credo che gran parte del sex appeal di questi criminali dipenda dalla loro notorietà.
Gente debole si "innamora" vedendoli continuamente in televisione

guisito ha detto...

La sindrome di Stoccolma (la rapita che si innamora del rapitore) e l'ibristofilia sono sindromi -a mio modestissimo parere- che affondano le loro radici nella psiche della donna delle caverne, la quale sceglieva il maschio più forte e violento, quello che sapeva meglio ammazzare gli animali e terrorizzare i nemici perfino con il solo aspetto. Quei rigurgiti cavernicoli riaffiorano nei soggetti che mostrano debolezze in quanto a censure psichiche se non addirittura affette da gravi sindromi psicotiche.

Cesare ha detto...

Certo, gli uomini si sacrificano lottando contro gli invasori, le donne ci vanno a letto. Le leggi tutelano l'individuo e la società, ma la natura tutela la specie. Se il brutalone cerca di mangiare il bambino finisce fuori senza fallo. Anche nelle caverne abbiamo tutti una parte maschile e una femminile (e una infantile anche in tarda età).

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Sono donne malate, ma non lo dico in senso offensivo o con disprezzo, lo sono veramente ed avrebbero bisogno di sostegno pischiatrico di livello alto.

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

PSICHIATRICO ERRATA CORRIGE

Fabio Melis ha detto...

Son d'accordo con Guisito. Scelte del genere non possono essere determinate che da un istinto cavernicolo. Purtroppo la società dei nostri giorni è in fase di regressione e le follie son sempre più frequenti.

UnUomo.InCammino ha detto...

Molte femmine subiscono la fascinazione dei maschi "alfa".
Osservare molte cretine sinistre sinistranti che si accompagnano con islamici ovvero con ciò che esse avrebbero definito, solo un paio di lustri fa, machi sessisti fasciopatriarcali.
Quando lo amore waltdisney finisce, ahi ahi ahi!
Il cretinismo sinistro rimane.